Codice Diplomatico istriano - Regesti - volume IV


  901.  1400. circa
        Registro delle rendite di spettanza della Camera dei Patriarchi di
        Aquileja Marchesi Principi d'Istria.
        Dagli Atti del Cancelliere Patriarcale nodaro Susana di Udine.

  902.  1400. 1. Febbrajo. - Udine.
        Brano dello Statuto di Muggia del secolo XIV e dei patti di questa
        Terra col Patriarca riportati in un Processo tenuto innanzi al
        Vicario Patriarcale Giacomo de Gistardis di Arpino Dottore in ambe
        le leggi, giudice delegato in causa per la validità di un
        testamento fra due di Muggia.
        Nicolò de Bobossiis di Muggia Notajo. Archivio Notarile di Udine.

  903.  1400. 29 Giugno, Indizione IX. Trieste.
        Ricevuta della paga dei castellani di Moccò e Moncolano
        dall'officiale del Principe esattore dei suoi proventi in Trieste.
        Archivio diplomatico di Trieste.

  904.  1401. 13 Gennaro, Indizione IX. Trieste.
        Promessa di pagare residuo di legato a Franceschina vedova del fu
        Rolando dei Visconti da Milano.
        Archivio diplomatico di Trieste.

  905.  1401. 10 Aprile. - Gretz.
        Duca Guglielmo scrive a Pietro Stoyani, triestino bandito,
        consigliandolo di non recarsi a Trieste, ma di obbedire al bando.
        Archivio diplomatico di Trieste. Quaderni Mercatelli.

  906.  1401. 16 Ottobre, Indizione IX. Trieste.
        Formola di obbligazione per danaro prestato dal pubblico
        Feneratore.
        Archivio diplomatico di Trieste.

  907.  1402. 11 Dicembre, Indizione X. S. Martino di Ceneda.
        Francesco Marcello rivendica i feudi di Castelvenere e Castillone
        ond'era stato spossessato da quelli di Buje.
        Archivio domestico de' Conti Portis di Cividale; carte Mons.
        Guerra.

  908.  1403. 15 Gennaro, Indizione XI. Cividale.
        Nicolò qm. Rodolfo di Portis elegge suoi Procuratori nella lite
        contro il Patriarca Antonio di Aquileja per cagione del Castello,
        Dominio e Giurisdizione di Pietrapelosa.
        Archivio domestico de' Conti Portis di Cividale.

  909.  1403. 3 Marzo, Indizione XI. Ceneda.
        Francesco Marcello continua ad esporre le sue ragioni feudali su
        Castelvenere ed altri luoghi.
        Archivio domestico de' Conti Portis di Cividale. - Carte Guerra.

  910.  1405. 12 Gennaro, Indizione XIII. Pinguente.
        I Comuni di Pinguente, Rocio, Colmo, Sizeriga ( Socerga ), Nugla e
        Marceniga, congiurano contro il Marchese d'Istria in difesa di
        loro antichi diritti, ordini e consuetudini.
        Da originale veduto.

  911.  1405. 7 Dicembre. - Trieste.
        Il Capitano di Trieste consegna al Gastaldo di Cividale la serva
        fuggita con danari ed argenti rubati ad Alvise Delfino.
        Otium F.J.Vol. XLIV pag. 221.

  912.  1406. .....
        Pre Martino Canonico di Rovigno, e Pre Pietro Pievano di Due
        Castelli, permutano i loro Benefizi ecclesiastici.
        Da Allegazione stampata.

  913.  1406. 18 Luglio. - Vienna.
        Duca Ernesto vieta al Capitolo di Trieste di nominare Vescovo
        senza sua speciale licenza.
        Archivio Capitolare di Trieste.

  914.  1406. 16 Agosto. - Muggia.
        Corrado Bojani Podestà di Muggia è informato di fatti avvenuti lui
        assente.
        Archivio domestico de' Conti Portis di Cividale; Carte Guerra.

  915.  1406. 7 Settembre, Indizione XIV. Udine.
        Patriarca di Aquileja Antonio dà il Castello di Pietrapelosa in
        Istria a Nicolino della Torre in sicurezza dell'appalto concesso
        della Chiusa di Venzone, che era di Dogana.
        Atti del Notajo udinese Tealdi Leonardo.

  916.  1408. 19 Febbrajo, Indizione I. Trieste.
        Vescovo di Trieste Fra Simone Saltarelli instituisce beneficio
        semplice nel Duomo di Trieste.
        Archivio diplomatico di Trieste. Atti dei Vicedomini.

  917.  1408. Penultimo Aprile, Indizione I. Trieste.
        Arcidiacono di Capodistria Carlo, nuncio della Camera Apostolica,
        riceve i beni relitti in morte da Vescovo di Trieste Fra Simone
        Saltarelli, presi in custodia dal Comune di Trieste.
        Archivio diplomatico di Trieste. Atti dei Vicedomini.

  918.  1408. 9 Settembre, Indizione XII. Venezia.
        Doge Tomaso Mocenigo sulle raccomandazioni di Duca Ernesto
        d'Austria concede ai cittadini e mercatanti di Lubiana eguale
        partecipazione dei Tedeschi al Fontico di questa Nazione in
        Venezia.
        Dr. Klun, Diplomatario Carniolico.

  919.  1409. 15 Febbraro, Indizione II. Trieste.
        Il Capitolo di Trieste concede la Monacaria della chiesa di Santo
        Sabba di Silvola a Ser Jacopo de Ambrosio della pieve di Sacco.
        Da copia antica.

  920.  1409. 15 Marzo, Indizione II. Capodistria.
        Investitura di Cuberton e Topolovass a Colmano Vergerio.
        Dalla Biblioteca Marciana di Venezia.

  921.  1409. 25 Marzo, Indizione II. Udine.
        Jacopo qm. Francesco Giroldo chiede investitura del suo Feudo di
        Calisedo, essendo vacante la sede episcopale di Trieste.
        Da copia autenticata dal Nodaro Capuano nell'Archivio generale
        veneto, Volume Giroldia.

  922.  1409. 7 Ottobre. - Pisa.
        Papa Alessandro V esenta la Repubblica di Venezia di pagare al
        Patriarca e alla Chiesa d'Aquileja l'annuo censo per l'Istria,
        attese le gravi spese sostenute per difendere il Patriarca dai
        suoi nemici.
        Commemoriali Vol. X, pag. 82. Archivio de Frari in Venezia.

  923.  1410. - 1411  (Senza data).
        Il Patriarca d'Aquileja Antonio Panciera promette di punire coloro
        che ingiuriarono il Capitano di Pisino, e dichiara di volere la
        pace.
        Dalle Lettere del Patriarca d'Aquileja Antonio Panciera. MS. nella
        Biblioteca Arcivescovile di Udine.

  924.  1410. - 1411  (Senza data).
        Il Patriarca d'Aquileja scrive al Vescovo di Pola ( Biagio da
        Molin ) ordinandogli di sospendere l'interdetto da lui posto
        agl'uomini di Albona a cagione di una decima.
        Dalle Lettere del Patriarca di Aquileja Antonio Panciera. MS.
        nella Biblioteca Arcivescovile di Udine.

  925.  1410. Ultimo Novembre, Indizione III. Trieste.
        Vescovo di Trieste Nicolò de Carturis investe Jacopello del fu
        Francesco Giroldi del feudo di Calisedo.
        Autentica di mano del Nodaro Capuano nell'Archivio generale di
        Venezia, Volume Giroldia.

  926.  1411.
        Patriarca di Aquileja Antonio rescrive al Conte di Cilli sul
        Comune di Muggia che era in disgrazia del Patriarca.
        Carli, Antichità italiche.

  927.  1411. (Manca l'anno, il giorno ed il luogo, però  dei primi mesi).
        Il Patriarca d'Aquileja Antonio Panciera scrive alla Comunità di
        Muggia protestando esser falso che voglia vendere alla Signoria di
        Venezia parte o tutte le Terre del Marchesato d'Istria.
        Dalle lettere del Patriarca d'Aquileja Antonio Panciera. MS. nella
        Biblioteca Arcivescovile di Udine.

  928.  1411. ... Gennajo. - Portogruaro.
        Il Patriarca d'Aquileja Antonio Panciera esorta il Comune di
        Muggia a pagargli la solita regalia e a cessare il bando di Testa
        de Testis, muggese che avea militato pel Patriarca alla ricupera
        di Monfalcone tolto per tradimento dai ribelli alla Chiesa
        d'Aquileja. Tregua a tutto Febbrajo prossimo.
        Dalle Lettere del Patriarca d'Aquileja Antonio Panciera. MS. nella
        Biblioteca Arcivescovile di Udine.

  929.  1411. Ultimo di Gennaro. - Trieste.
        Instituzione in Trieste del Consiglio dei X o Collegio della
        Bailia con pienezza di poteri quali li aveva il Consiglio
        maggiore.
        Archivio diplomatico di Trieste. Libro dei Consigli.

  930.  1411. 21 Febbrajo. Indizione IV. Portogruaro.
        Il Patriarca Antonio Panciera partecipa alla Signoria di Venezia
        che il Conte d'Ortemburg, malgrado le tregue, occupò alla Chiesa
        d'Aquileia a nome del Re d'Ungheria la Terra di Muggia ed i
        Castelli di Buje e Portole.
        Dalle Lettere del Patriarca di Aquileja Antonio Panciera. MS.
        nella Biblioteca Arcivescovile di Udine.

  931.  1411. 16 Marzo. - Muggia.
        Muggia manda istruzioni ai suoi incaricati di darsi ai Veneziani.
        Dai Commemoriali Vol. X. p.88. Archivio Generale dei Frari in
        Venezia.

  932.  1411. 28 Marzo, Indizione IV. Muggia.
        Il Consiglio di Muggia elegge due Procuratori a ratificare la
        dedizione fatta della Terra ai Veneziani.
        Pacta Vol. X, p. 28. Archivio de' Frari in Venezia.

  933.  1411. 2 Aprile, Indizione IV. Muggia.
        I Procuratori del Comune di Muggia, notificano la dedizione di
        questa fatta ai Veneziani dagli ambasciatori della Terra.
        Pacta Vol. X, p. 28. Archivio de' Frari in Venezia.

  934.  1411. 22 Aprile, Indizione IV. Portogruaro.
        Patriarca d'Aquileja Antonio Panciera fa Procura per riscuotere
        gli arretrati del censo che pagavano i Veneziani alla Chiesa
        d'Aquileja per l'Istria.
        Dai MS. Liruti. N. 229 presso l'Ab. I. Pirona.

  935.  1411. 29 Aprile, Indizione IV. Trieste.
        I villici della Valle di Moccò, o come oggi si direbbe di Zaule,
        di Dollina e di Bagnoli, tumultuano contro il Comune di Trieste;
        il Consiglio delibera sieno puniti, e ne commette l'esecuzione al
        beneplacito del Magistrato della Bailia.
        Libro dei Consigli.

  936.  1411. 7 Giugno, Indizione IV. Venezia.
        Ducale al Patriarca d'Aquileja Antonio Panciera colla quale gli
        viene partecipata la lega fatta tra la Signoria di Venezia, alcuni
        Nobili Friulani ed il Comune di Muggia, dichiarandogli di non
        permettere alcuna offesa verso i suddetti che d'altra parte non
        molesteranno nè i famigliari o altri aderenti del Patriarca.
        Dalle Lettere del Patriarca d'Aquileja Antonio Panciera. MS. nella
        Biblioteca Arcivescovile di Udine.

  937.  1411. 8 Giugno.
        Il Patriarca Antonio Panciera risponde alla Signoria di Venezia
        promettendo non molestare i nobili Friulani ed il Comune di Muggia
        con lei collegati, purchè cessino dalle offese, dall'impedirgli la
        scossione de' redditi, dal favorire ribelli e lo riconoscano per
        loro Signore.
        Dalle Lettere del Patriarca d'Aquileja Antonio Panciera. MS. nella
        Biblioteca Arcivescovile di Udine.

  938.  1411. 20 Luglio, Indizione IV. Trieste.
        Duca Ernesto ordina ai Triestini di consegnare il Castello di
        Moccò al Vicedomo del Carnio Michele Drescher, il Consiglio
        obbedisce prontamente.
        Libro dei Consigli.

  939.  1411. 26 Novembre, Indizione IV. Trieste.
        Antonio figlio di Jacopello Giroldi chiede a Vescovo di Trieste
        Nicolò de Carturis l'investitura del feudo di Calisedo. Il Vescovo
        annuisce.
        Da autentica del Nodaro Capuano nell'Archivio generale veneto,
        Volume Giroldia.

  940.  1411. 17 Dicembre, Indizione III. Portogruaro.
        Il Patriarca d'Aquileja Antonio Panciera scrive al Conte di Cilli
        lagnandosi del Comune di Muggia, poichè questo si rifiuta di
        pagargli la Regalia, di domandare la conferma del Podestà e di
        richiamare certi Muggesi banditi dalla loro patria perchè aveano
        contribuito alla ricupera di Monfalcone tolto al Patriarca dai
        ribelli.
        Dalle Lettere del Patriarca d'Aquileja Antonio Panciera. MS. nella
        Biblioteca Arcivescovile di Udine.

  941.  1412. 18 Novembre, Indizione VI. Venezia.
        Doge Michele Steno ammonisce a quiete e fedeltà quelli di Rozzo e
        Colmo.
        Archivio parrocchiale di Rozzo.

  942.  1413. Trieste.
        Trasporto di Slavi sul territorio di Trieste, presso Moncolano fra
        Contovello e Prosecco. Il Comune assegna loro terre,
        espropriandone i vecchi proprietarî.
        Libro dei Consigli nell'Archivio diplomatico di Trieste.

  943.  1413. 13 Febbrajo. - Valle d'Istria.
        Imperatore Sigismondo scrive ai Prelati, Nobili e Comunità del
        Friuli, che tosto spedito degli affari dei ribelli dell'Istria
        verrà in Friuli, e perciò si tengano in armi per procedere insieme
        contro i comuni nemici.
        Da originale esemplare di questa Circolare nella collezione Joppi
        in Udine.

  944.  1413. 18 Febbraro, Indizione VI. Venezia.
        Vescovo di Trieste Nicolò de Carturi conferisce a Pre Libero
        Barbariccia la pieve di S. Giovanni di Lonche, alle sorgenti del
        Formione.
        Archivio delle Benedettine di Trieste.

  945.  1413. 17 Luglio. - Venezia.
        Parte presa nei Consigli di Venezia pel commercio di frumenti da
        porti esteri.
        Da Codice di copie del Comune di Muggia.

  946.  1413. 10 Settembre. - Trieste.
        Condanna di Ebreo battezzato per percosse date ad un ragazzo.
        Archivio diplomatico di Trieste.

  947.  1416. 12 Gennaro, Indizione IX. Trieste.
        Antonio qm. Giacomo de Giroldo chiede in Trieste dinnanzi la Sedia
        Vescovile dietro l'altare, l'investitura di Calisedo.
        Da autentica del Nodaro Capuano nell'Archivio generale di Venezia.
        Volume Giroldia.

  948.  1416. 15 Gennaro, Indizione IX. Trieste.
        Il Comune di Trieste delibera di esercitare il diritto di
        presentazione dinnanzi al Capitolo nelle nomine dei Vescovi di
        Trieste e di nominare il Vicario sede vacante.
        Archivio diplomatico di Trieste.

  949.  1416. 13 Agosto. - Trieste.
        Nicolò figlio di Francesco Bonomo viene confinato per quattro mesi
        in Cividale a causa di ferimento.
        Tomo 43, pag. 438. - Archivio di Cividale.

  950.  1416. 8 Settembre, Indizione IX. Trieste.
        Gli officiali del Vescovo non si intendono esclusi dalli offici
        municipali, dacchè i beni del Vescovo sono in amministrazione del
        Comune.
        Libro dei Consigli di Trieste.

  951.  1416. 22 Settembre, Indizione IX. Trieste.
        Il Capitolo Cattedrale reclama a sè dal Foro Civile una lite per
        usura.
        Archivio Municipale di Trieste.

  952.  1416. 12 Ottobre, Indizione IX. Trieste.
        Matteo da Voriansco e Scalona di lui moglie, cittadini triestini,
        costruiscono nel Duomo di Trieste e dotano la cappella di
        S. Matteo Apostolo ed Evangelista nell'angolo respiciente la
        cappella di S. Michele del Carnale.
        Archivio diplomatico di Trieste. Atti dei Vicedomini Vol. XXIX.

  953.  1417. 27 Luglio, Indizione X. Trieste.
        Il Consiglio di Trieste ordina ai Governatori dei beni del
        Vescovato vacante, di mandare a Fr. Jacopo de Balardi eletto in
        Vescovo di Trieste cinquanta ducati d'oro, per le spese durante la
        sua presenza al Concilio di Costanza fino all'elezione di altro
        Sommo Pontefice.
        Archivio diplomatico di Trieste. Atti dei Vicedomini.

  954.  1418. Ultimo Marzo, Indizione XI. Rozzo.
        Presa di possesso della Chiesa di S. Bartolomeo di Rozzo.
        Dall'originale.

  955.  1418. 24 Aprile, Indizione VI. Venezia.
        Trattato di neutralità fra Venezia e Muggia nella guerra tra
        Venezia e Patriarchi d'Aquileja, della quale Muggia era suddita.
        Da Codice di copie del Comune di Muggia.

  956.  1418. 20 Maggio, Indizione XI. Trieste.
        Pirina moglie di Michele Ade dota l'altare nella Cappella di
        S. Giovanni da lei costrutta nel Duomo di Trieste.
        Archivio diplomatico di Trieste. Atti dei Vicedomini Vol. XXIX.

  957.  1418. 10 Settembre, Ind. XI. Trieste.
        Arciduca Ernesto ordina ai Triestini di tenersi pronti alle
        evenienze, e di stare neutrali nella guerra. Il Consiglio rinnova
        la Bailia.
        Libro dei Consigli dell'Archivio diplomatico di Trieste.

  958.  1419.
        Sequestro dei mansi ed affitti delle terre dei Vinchunberg
        caducate al Vescovo.
        Libro dei Consigli di Trieste.

  959.  1419. 19 Febbraio. - Trieste.
        Arciduca Ernesto vieta l'esportazione di vettovaglie e merci da
        Trieste.
        Archivio diplomatico di Trieste, Libro dei Consigli.

  960.  1419. 21 Febbraio, Indizione XII. Trieste.
        Antonio di Jacopo Giroldi è investito del feudo di Calisedo da
        Vescovo di Trieste Jacopo di Lodi.
        Da autentica del Nodaro Capuano nell'Archivio generale veneto,
        Volume Giroldia.

  961.  1419. 24 Febbraro. - Trieste.
        Deliberazioni del Consiglio municipale sul divieto dell'Arciduca
        Ernesto di esportazione da Trieste di vettovaglie e merci.
        Archivio diplomatico di Trieste, Libro dei Consigli.

  962.  1419. 5 Marzo. - Trieste.
        I Friulani, i Goriziani, i Carsolini chiedono al Comune esenzione
        dal divieto di esportazione delle merci.
        Libro dei Consigli di Trieste.

  963.  1419. 8 Marzo. - Trieste.
        Il Comune esenta i Friulani, i Goriziani, i Carsolini dal divieto
        di esportazione delle merci dalla città di Trieste.
        Libro dei Consigli.

  964.  1419. 20 Maggio, Indizione XII. Capodistria.
        Tregua tra i Conti Enrico e Giovanni della Casa di Gorizia per le
        Baronie di Reiffenberg, Schwarzenegg e Castelnovo, ed il dominio
        Veneto per l'Istria e pelli Carsi, per la securtà delle strade e
        dei commerci.
        Archivio Municipale di Capodistria. Copia.

  965.  1419. 28 Settembre, Indizione VIII. Venezia.
        Doge Tomaso Mocenigo vieta che in Capodistria sieno forzati i
        Mussolati a vendere il formento loro a prezzi e persone
        determinate, acciò non deviino ad altra città.
        Da Libro di copie del Comune di Muggia.

  966.  1420. .....
        Giudizio in sindacato sulle gestioni del Capitano di Trieste
        Corrado Burgravio de Luenz, del Vicario e Luogotenente Bartolomeo
        de Balli, padovano, Licenziato in diritto, e del Giudice del
        Malefici Giacomo de Migrinio.
        Atti dei Vicedomini Vol. XXIX.

  967.  1420. 17 Gennaro, Indizione XIII. Trieste.
        Il Consiglio decreta il ristauro delle mura di Trieste ed
        armamento, data plenipotenza ai Giudici ed a sei Consiglieri.
        Libro dei Consigli di Trieste.

  968.  1420. 2 Marzo. - Trieste.
        Vescovo F. Jacopo Arrigoni rimette al Giudice laico una lite
        contro Suliman chierico, in oggetti di mercanzia.
        Archivio civico.

  969.  1420. 17 Marzo, Indizione XIII. Cernograd presso S. Andrea.
        Atto di ricognizione di confini fra il Castello di Rozzo, Semich e
        Mervels.
        Archivio diplomatico di Trieste.

  970.  1420. 17 Marzo. - Trieste.
        Il Comune di Trieste vieta il ricorrere al Giudice ecclesiastico
        nelle cose contemplate dagli Statuti.
        Archivio diplomatico. Libro dei Consigli.

  971.  1420. 1. Maggio, Indizione XIII. Trieste.
        Manta vedova di Simone Niblis è dispensata dal costruire ospitale
        di leprosi presso S. Elena, dacchè aveva ampliato quello di
        S. Lazaro fuori le mura.
        Archivio diplomatico di Trieste. Atti dei Vicedomini Volume XXIX.

  972.  1420. Mese di Giugno. - Trieste.
        Pancrazio de Lunç prende possesso del Capitanato per Duca Ernesto,
        presta giuramento dinnanzi al Consiglio e viene investito col
        simbolo del bastone.
        Libro dei Consigli.

  973.  1420. 16 Giugno, Indizione XIII. Albona.
        Il Consiglio generale di Albona delibera di dedicarsi in
        sudditanza alla Repubblica veneta.
        Da copia registrata a carte 77 e 78 del Libro Privilegi di Albona,
        restaurato l'anno 1722.

  974.  1420. 3 Luglio, Indizione XIII. Venezia.
        Condizioni colle quali Albona si dedicò alla Repubblica di
        Venezia.
        Copia tratta dal Libro de' Privilegi esistente nello scrigno sito
        nella Cancelleria della Spettabile Comunità di Albona. Esemplare
        originale esiste aggiunto allo Statuto di Albona che è posseduto
        dal signor Antonio Scampicchio.

  975.  1420. 8 Luglio, Indizione XIII. Venezia.
        La terra di Muggia che era suddita dei Patriarchi di Aquileja, si
        dà in sudditanza al Doge ed alla Repubblica di Venezia stipulando
        patti.
        Da Registro di Ducali.

  976.  1420. 8 Luglio, Indizione XIII. Venezia.
        Doge Tomaso Mocenigo accetta in sudditanza il Comune di Muggia, a
        patti convenuti.
        Da Libro di Copia del Comune di Muggia.

  977.  1420. 15 Luglio, Indizione XIII. Albona.
        La Repubblica veneta prende possesso di Albona e Fianona.
        Da copia registrata a carte 76 e 77 del Libro Privilegi di Albona,
        restaurato nel 1722.

  978.  1420. 18 Luglio, Indizione XIII. Venezia.
        Doge Tomaso Mocenigo accetta in dominio il Comune di Montefalcone,
        finallora del Patriarcato di Aquileja, e promette farlo governare
        secondo li Statuti.
        Archivio del Comune di Monfalcone.

  979.  1421. Trieste.
        Saggio di lingua usata in Trieste nelle leggi Statutarie del
        Comune da due Carte del Codice sopravanzate alla distruzione.
        Archivio diplomatico di Trieste.

  980.  1421. Senza data. - Venezia.
        Doge Tomaso Mocenigo esenta il Comune di Muggia dal mandare
        soldati all'impresa di Pinguente.
        Da Codice di copie del Comune di Muggia.

  981.  1421. 16 Ottobre, Indizione XV. Venezia.
        Doge Tomaso Mocenigo concede alli uomini di Rozzo di murare a
        calcina il loro luogo, altravolta cinto di mura, poi diroccate.
        Archivio parrocchiale di Rozzo.

  982.  1422. 27 Febbraro, Indizione I. Venezia.
        Doge Tomaso Mocenigo assegna a Capodistria i danari annui dovuti
        da Albona e Fianona.
        Carli, Antichità italiche.

  983.  1422. Tercio Idus Martii. - Rome.
        Papa Martino V rilascia lettere di passo libero ed immune per
        Jacopo Arrigoni Vescovo di Trieste da lui mandato in Inghilterra
        ed altre provincie lontane in ardui affari del Pontefice e della
        Chiesa Romana.
        P. Agostino Theiner, Vetera Monumenta Slavorum Meridionalium.

  984.  1423. 3 Novembre. - Trieste.
        Il Comune di Trieste scrive al Podestà di Capodistria promettendo
        non deviare i Romipeti da Capodistria, qualor si osservi
        reciprocità; il Podestà raccomanderebbe Trieste al Doge di
        Venezia.
        Archivio di Capodistria.

  985.  1424. Sabbato precedente le palme. - Neustadt.
        Arciduca d'Austria Ernesto pronuncia sulle questioni per confini
        fra Ramberto di Walse per la Signoria di Duino, ed il Comune di
        Trieste.
        Archivio diplomatico di Trieste.

  986.  1424. 15 Aprile, Indizione II. Venezia.
        Doge Francesco Foscari vieta formazione di saliere nei paludi
        marini intorno il Castelleone di Capodistria.
        Da copia nell'Archivio Municipale di Capodistria.

  987.  1424. 12 Ottobre, Indizione II. Udine.
        Il Luogotenente del Friuli pei Veneziani esige dai Verci, Signori
        di S. Giovanni del Corneto in Istria, il diploma di investitura
        dato da Doge Francesco Foscari, per darlo al Giovanni Costa da
        Capodistria aquirente di S. Giovanni del Corneto.
        In un Protocollo di Ducali del Luogotenente di Udine Bembo
        Francesco.

  988.  1424. 1. Novembre, Indizione II. Venezia.
        Doge Francesco Foscari investe il Conte di Gorizia dei feudi che
        aveva da Aquileja.
        Lib. Commemoriali XI dell'Archivio Veneto.

  989.  1424. III. Idus Decembris. - Rome.
        Papa Martino V assegna a Vescovo di Trieste Marino Cernotis annua
        provisione di centocinquanta fiorini d'oro sull'Episcopato di
        Urbino, ed altrettannti sull'Episcopato di Traù.
        P. Agostino Theiner, Vetera Monumenta Slavorum Meridionalium.

  990.  1424. III. Idus Decembris. - Rome.
        Papa Martino V incarica tre Vescovi per l'esecuzione della Bolla
        con cui assegna a Vescovo di Trieste Marino, annua provisione di
        trecento ducati d'oro sui Vescovati di Urbino e di Traù.
        P. Agostino Theiner, Vetera Monumenta Slavorum Meridionalium.

  991.  1425. X. Kal. Januarii. - Rome.
        Papa Martino V raccomanda Marino Cernotis, Vescovo di Trieste,
        nell'occasione che questi per suoi affari personali si reca in
        Istria, Dalmazia ed altre parti remote.
        P. Agostino Theiner, Vetera Monumenta Slavorum Meridionalium.

  992.  1425. 5 Gennaro, Indizione III. Udine.
        Proclamazione del Luogotenente del Friuli che le barche di
        mercanzie venienti dall'Istria e d'altre parti alle rive di Pieris
        e dei Sabbioni debbano recarsi in Aquileja e pagare il
        quarantesimo.
        In un Protocollo di Ducali del Luogotenente di Udine Bembo
        Francesco.

  993.  1425. 15 Febbraro. - Neustadt.
        Duca Federico rescrive al Capitolo laudando la nomina di Nicolò
        Aldegardi in Vescovo di Trieste, laudando la difesa dei proprî
        diritti; annuncia che scrive al Papa ed ai Cardinali per la
        conferma del medesimo.
        Archivio Capitolare di Trieste.

  994.  1425. V. Nonas Maii. - Rome.
        Papa Martino V ingiunge ai Giudici ed al Consiglio di Trieste di
        accettare in Vescovo Marino Cernotis da lui nominato, ed autorizza
        il Pievano di Muggia a proclamare la censura e l'interdetto.
        P. Agostino Theiner, Vetera Monumenta Slavorum Meridionalium.

  995.  1425. V. Nonas Maii. - Rome.
        Papa Martino V ordina al Capitolo di Trieste di accettare in
        Vescovo Marino Cernotis, da lui nominato, rifiutando Nicolò
        Aldigardi eletto dal Capitolo, sotto gravissime minaccie.
        P. Agostino Theiner, Vetera Monumenta Slavorum Meridionalium.

  996.  1425. 8 Luglio, Indizione III. Muggia.
        Antonio di Jacopo Giroldo chiede investitura di Calisedo a Vescovo
        di Trieste Marino de Cernotis, mentre era in Muggia.
        Autentica del Nodaro Capuano nell'Archivio generale veneto. Volume
        Giroldia.

  997.  1426. Parenzo.
        Ragioni per le quali il feudo di S. Michele in Monte di Pisino,
        per illecita vendita fatta del vassallo doveva ricadere allo
        Episcopato di Parenzo.
        Da Carte antiche.

  998.  1426. 13 Aprile, Indizione IV. Trieste.
        Assoluzione da scomunica ed interdetto in cui erano caduti il
        clero ed il popolo di Trieste per rifiuto a ricevere in loro
        Vescovo Marino Cernotic di Arbe, nominato da Papa Martino V,
        volendo all'invece il triestino Nicolò de Aldegardi, eletto dal
        Capitolo.
        Dal Coronini Teutamen.

  999.  1426. 14 Aprile, Indizione IV. Umago.
        Il Clero ed il Comune di Trieste hanno assoluzione da scomunica
        nella quale erano incorsi per opposizioni a Vescovo Marino de
        Cernotis.
        Coronini. - Opere Miscelle.

 1000.  1426. 28 Aprile, Indizione IV. Trieste.
        Deliberazione del Consiglio di Trieste di prendere in pegno il
        Castelnovo dei Carsi dal Conte di Gorizia per duemila zecchini
        d'oro.
        Archivio diplomatico di Trieste. Libro dei Consigli.

 1001.  1426. Maggio. - Trieste.
        Supplica in lingua volgare del Canonico Libero Barbariza al
        Capitolo per avere in locazione una casa.
        Mainati.

 1002.  1426. 7 Agosto, Indizione IV. Linz.
        Conte Enrico di Gorizia dà plenipotenza al suo Cancelliere
        Giovanni Altan Canonico aquilejese ed al nobile Bernardo di
        Rabatta di dare in pegno al Comune di Trieste il Castelnovo dei
        Carsi per mila conquecento ducati d'oro.
        Coronini. - Opera Miscella.

 1003.  1426. 22 Agosto, Indizione IV. Trieste.
        Il Comune di Trieste compra il Castel Nuovo dei Carsi dal Conte
        Enrico di Gorizia.
        Coronini. - Opera Miscella, che l'ebbe da atti dell'Archivio di
        Trieste.

 1004.  1426. 16 Settembre. - Trieste.
        Il Consiglio a richiesta dell'Arciduca Federico richiama il bando
        pronunciato dalla Bailia contro Antonio de Vedano, Omobono Belli e
        Giusto Petazzi.
        Archivio diplomatico. Libro dei Consigli.

 1005.  1426. 16 Decembre. - Trieste.
        Abolizione del Consiglio dei X o del Collegio della Bailia in
        Trieste, pena di morte a chi ne propone lo ristabilimento.
        Archivio diplomatico di Trieste, Libro dei Consigli.

 1006.  1427. 30 Maggio, Indizione V. Trieste.
        Vescovo di Trieste Marino investe i Bonomi dei feudi antichi di
        Rizmagne.
        Da carte Bonomo.

 1007.  1427. 28 Ottobre. - Trieste.
        Contratto fra ebrei di Pola e di Trieste ambedue tedeschi, questi
        della città di Norimberga, quelli della città di Ganhausen.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1008.  1428. 25 Febbraio. - Elba.
        Passaporto di Marsilio da Carrara col quale venne in Trieste
        Federico dei Marcatelli padovano.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1009.  1428. 11 Aprile, Indizione VI. Trieste.
        Il Consiglio delibera di nominare altro Capitano di Castelnovo dei
        Carsi in luogo di Capitano Pietro.
        Archivio diplomatico di Trieste. Libro dei Consigli.

 1010.  1428. 21 Aprile, Indizione VI. Trieste.
        Nomina di dodici che insieme al Capitano e Giudice avranno a
        nominare il Capitano di Castenovo dei Carsi, pel Comune di
        Trieste.
        Archivio diplomatico di Trieste. Libro dei Consigli.

 1011.  1428. 21 Aprile, Indizione VI. Trieste.
        Il Consiglio di Trieste delibera di nominare un triestino a
        Capitano di Castelnovo in luogo di Pietro di Castelnovo.
        Archivio diplomatico di Trieste. Libro dei Consigli.

 1012.  1428. 18 Giugno, Indizione VI. Trieste.
        Nicolò de Bajardi presta a mani dei Giudici il giuramento di
        Capitano di Castelnovo dei Carsi.
        Archivio diplomatico di Trieste. Libro dei Consigli.

 1013.  1428. 8 Novembre, Indizione VI. Pola.
        Vescovo di Pola Domenico de Luschis, ed il Capitolo danno
        Costituzioni e Statuti al Capitolo cattedrale di quella città.
        Archivio Capitolare di Pola.

 1014.  1429. Trieste, in Consiglio maggiore.
        Legge sull'accettazione e dazione in pagamento dei Vianari in
        Trieste.
        Statuto di Trieste, Cap. 95.

 1015.  1430. 1. Giugno, Indizione VIII. Venezia.
        Doge Francesco Foscari scrive al Capitano di Raspo in merito alle
        contese di confine con Mervels.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1016.  1430. 6 Luglio, Indiz. VIII. Venezia.
        Doge Francesco Foscari ordina la rifazione della strada da Canzan
        a Risano di Capodistria di sommo utile a questa città ed a
        Venezia.
        Archivio di Capodistria.

 1017.  1431. 16 Maggio, Indizione IX. Venezia.
        Doge Francesco Foscari sulle decime e primizie ecclesiastiche
        dovute al Clero di Rovigno.
        Da Allegazione in lite del secolo passato.

 1018.  1431. 22 Giugno, Indizione IX. Udine.
        Sentenza in materia di confini tra Cormons e Brazzano.
        Da pergamena nell'Archivio parrocchiale di Cormons.

 1019.  1433. 14 Marzo. - Trieste.
        Petizione di Pietro de Genan per anzianità sul ricavato di due
        vigne a lui obnoxie.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1020.  1433. Ultimo Decembris, Indictione XI. Tergesti.
        Michele Stopar rinuncia un molino che aveva in Bistriza,
        Capitaneria di Adelsberg, ai Duchi di Austria Federico seniore e
        Federico giuniore, a mani del Capitano e della Magistratura di
        Trieste.
        Dai Libri: Schatzkammerbücher, della Ducea della Stiria, Tomo IV,
        pagina 52.

 1021.  1434. 25 Gennaro, Indizione XII. Cormons.
        Riduzione a scritta di testamento nuncupativo di Berthossio del fu
        Biagio di Cormons.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1022.  1434. VI Id. Maii. - Roma.
        Papa Eugenio IV unisce le Chiese di Parenzo e Cittanova.
        Dall'Ughelli, Italia sacra. - Parent. Episc.

 1023.  1435. 4 Maggio, Indizione XIII. Albona.
        Terminazione fra il territorio di Fianona ed il territorio di
        Albona, giudizio sulle contenzioni.
        Comunicato dal sig. Tom. Luciani.

 1024.  1435. 28 Settembre, Indizione XIII. Venezia.
        Doge Francesco Foscari dichiara esenti quelli di Muggia dal
        concorrere alla costruzione del Castello di Raspo nel montano.
        Da Libro di Copie del Comune di Muggia.

 1025.  1435. 22 Decembre. - Basilea.
        Il Concilio di Basilea dichiara incorso il Governo veneto nella
        scomunica per non avere restituito i beni al Patriarca Lodovico
        Tech.
        Da Codice or dell'Archivio diplomatico di Trieste.

 1026.  1438. 2 Giugno, Indizione I. Udine.
        Volrico di Cividale dà in affitto a maestro Bartolomeo Costa le
        sue saline in Muggia.
        Atti del Notajo udinese Nimis Giovanni.

 1027.  1439. 17 Novembre. - Wiener Neustadt.
        Duca d'Austria Federico il bello vieta ai Triestini di impedire
        gli abitanti del Carnio o d'altri luoghi, che vadano colle
        mercanzie loro, ove meglio lor grada, e di obbligarli a fare
        mercato in Trieste.
        Archivio diplomatico di Trieste. - Dr. Klun diplom. Carniolicum.

 1028.  1440. 10 Maggio, Indizione III. Venezia.
        Doge Francesco Foscari investe Nicolò Gravisi del fu Vanto
        piranese, del castello e giurisdizione di Pietrapelosa a titolo
        feudale.
        Da stampa volante.

 1029.  1440. 4 Settembre. - Trieste.
        Inventario della facoltà del fu Giacomo Giovanni Montagna dalla
        Riva di Trento, già Vicario del Comune, e che si devolveva al
        Comune per mancanza di eredi.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1030.  1441. 27 Ottobre, vigilia dei SS. Simone e Giuda. - Graz.
        Re Federico, Avvogaro della Chiesa Episcopale di Trieste, esorta
        il Capitolo a nominare a Vescovo per questa volta persona a lui
        grata.
        Archivio Capitolare di Trieste.

 1031.  1441. IV. Nonas Decembris. - Firenze.
        Papa Eugenio IV conferisce all'undicenne Francesco de Bonomo
        figlio di Rizzardo il Canonicato al Duomo di Trieste che teneva
        Nicolò delli Aldigardi, Vescovo di Trieste, già Canonico.
        Da Carte del Gius. Andrea Bonomo.

 1032.  1442. 7 Ottobre. - Trieste.
        Vescovo Nicolò Aldegardi di Trieste investe Andrea Antonio de
        Giroldi del Castello di Calisedo al Leme.
        Da autentica del Nodaro Capuano nell'Archivio generale veneto,
        Volume Giroldia.

 1033.  1442. 8 Ottobre, Indizione V. Trieste.
        Andrea Giroldi del fu Antonio del fu Giacomo chiede a Vescovo di
        Trieste Nicolò de Carturis l'investitura feudale di Calisedo.
        Da autentica del Nodaro Capuano nell'Archivio generale veneto.
        Volume Giroldia.

 1034.  1442. 27 Novembre, Indizione VI. Venezia.
        Doge Francesco Foscari concede a Ramberto dei Walse Signore di
        Duino e di Fiume, di estrarre agnelli dalle isole e terre dei
        veneti ( isole del Carnero ) non però mercanzie, pei suoi dominî.
        Archivio Municipale di Capodistria.

 1035.  1444. Martedi avanti la Cattedra di S. Pietro. - Lubiana.
        Imperatore Federico provvede alle lagnanze degli Istriani della
        Contea.
        Traduzione infelice di testo perduto. E' nel Libro Cassa di
        Pisino.

 1036.  1444. 4 Marzo, Indizione VI. Trieste.
        Vescovo Nicolò Aldigardi di Trieste concede terreno in Umago a
        maestro Simone.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1037.  1444. 12 Giugno, Indizione VII. Venezia.
        Doge Francesco Foscari dichiara ricaduta alla Camera la villa o
        castello di Ronz, territorio di Raspo, a causa di pignorazione
        fattane a forestiero.
        Archivio parrocchiale di Rozzo.

 1038.  1444. 5 Settembre, Indizione VII. Trieste.
        Sentenza penale in contumacia che condanna Matteo Peregrini e
        Pietro Belli al bando ed alla morte civile, ed alla morte in caso
        di fermo, per reclami fatti all'Imperatore Federico contro il
        Comune.
        Codice in pergamena nell'Archivio diplomatico di Trieste.

 1039.  1445. 18 Gennaro M. V., Indizione VIII. Venezia.
        Transazione tra Patriarca Lodovico Mezzarota Scarampo Cardinale di
        S. Chiesa ed il Principe Veneto, pel dominio del Friuli ed Istria.
        Da Codice or dell'Archivio diplomatico di Trieste.

 1040.  1445. XVII. Kal. Julii. - Roma.
        Papa Eugenio IV nomina Lodovico Scarampo Mezzarota in Patriarca di
        Aquileja, depone il Vescovo di Lavant nominato Patriarca dal
        Concilio di Basilea, ed il Vescovo Martino di Pedena Vicario di
        quest'ultimo.
        Dalle Simbole letterarie di Ant. Fr. Gori.

 1041.  1445. 16 Dicembre, Indizione VIII. Trieste.
        Ricognizione di confini fra la villa di S. Croce e la villa di
        S. Girolamo o Contovello.
        Archivio diplomatico di Trieste. Atti dei Vicedomini Vol. XXXVII.

 1042.  1446. 30 Maggio. - Vienna.
        Re Federico III raccomanda ai voti del Capitolo di Trieste, la
        persona di Enea Silvio Piccolomini, senese, poeta laureato,
        canonico di Trento, diacono e suo secretario, in caso morisse
        Vescovo Nicolò Aldegardi.
        Archivio Capitolare.

 1043.  1446. 26 Giugno, Indizione IX. Trieste.
        Gli ebrei presenti e futuri di Trieste comprano un fondo in Santa
        Caterina presso al loro Cimitero.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1044.  1447. Giorno seguente a S. Erardo. - Vienna.
        Imperatore Federico III concede in affitto la Contea di Pisino,
        Fraiana, Laurana e Berschez a Febo della Torre per annui fiorini
        863.
        Dal Libro Manuscripta della Biblioteca di Duino, traduzione
        vecchia dal tedesco.

 1045.  1447. 18 Maggio. - Gratz.
        Re Federico III annuncia al Capitolo di Trieste la nomina fatta da
        Papa Eugenio IV di Enea Silvio Piccolomini di Siena in Vescovo di
        Trieste, ed ingiunge di riceverlo e di custodire il patrimonio del
        Vescovato.
        Archivio Capitolare.

 1046.  1447. 20 Maggio. - Gratz.
        Enea Silvio Piccolomini annuncia al Capitolo di Trieste la sua
        nomina a Vescovo.
        Mainati. - Cronache.

 1047.  1447. 5 Agosto. - Trieste.
        Guido dei Paglierini stato Vicario e Luogotenente di Trieste viene
        in contumacia condannato a morte ed a confisca dei beni per avere
        malignamente distrutto il Libro delli Statuti di Trieste.
        Libro membranaceo nell'Archivio diplomatico di Trieste.

 1048.  1448. IIII. Nonas Januarii. - Rome.
        Papa Nicolò V concede a Vescovo Enea di Trieste ad aumento di suoi
        proventi un benefizio qualunque nelle Diocesi o di Aquileja o di
        Salisburgo.
        P. Agostino Theiner, Vetera Monumenta Slavorum Meridionalium.

 1049.  1448. 1. Febbraio, Indiz. XI. Trieste.
        Enea Silvio Piccolomini, Vescovo di Trieste, mediante il suo
        Vicario Generale Giovanni Lauterbach, assegna al Capitolo di
        Trieste, e per questo al Procuratore Canonico e Caneparo del
        Capitolo Enrico di Giovanni qm. Matteo Snello, le prebende delle
        Chiese di Dorneck e di Tomai.- Rogante il Notaro e Cancelliere
        Episcopale Nicolò de Mercatelli.
        Memoria da Carta privata del secolo passato, si desidera il testo.

 1050.  1448. 27 Febbraio. - Trieste.
        I Giudici in carica di Trieste impongono all'Israelita Lazaro di
        esibire i patti per la pubblica fenerazione, concessi da Giudici
        anteriori; Lazaro rifiuta.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1051.  1448. 10 Marzo, Indizione XI. Trieste.
        Andrea de Giroldo si presenta nella Chiesa di S. Pietro dinnanzi
        al D. Giovanni Lauterbach Vicario del Vescovo Enea Silvio
        Piccolomini, chiedendo investitura di Calisedo. Il Vicario
        differisce fino all'arrivo di Enea.
        Da autentica nell'Archivio generale veneto del Nodaro Capuano,
        Volume Giroldia.

 1052.  1448. 19 Luglio, Indizione XI. Venezia.
        Doge Francesco Foscari revoca la giudicatura feudale riconosciuta
        nei Vescovi di Trieste, pei feudi nell'Istria veneta.
        Archivio Municipale di Capodistria.

 1053.  1448. 4 Settembre. - Trieste.
        Conferma al figlio di Salomone ebreo dei privilegi accordati nel
        1429 per le procedure sommarie.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1054.  1448. 13 Settembre. - Trieste.
        I Provvisori del Comune chiedono che i Giudici facciano cancellare
        dal ruolo dei Consiglieri Nicolò figlio di Pietro de Basilio.
        Ordine all'Ebreo Lazaro di esibire i patti accordatigli dal
        Comune.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1055.  1448. 2 Ottobre. - Trieste.
        Deposito di effetti di Eva vedova del fu Salomone, a mani dei suoi
        figli.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1056.  1449. 26 Settembre. - Laurone.
        Re Federico proroga la dieta già destinata in Gratz di Stiria fra
        Vescovo Enea di Trieste, e Reinberto Walse per questioni sulle
        parocchie della Karsia.
        Archivio Capitolare.

 1057.  1449. 8 Ottobre. - Lubiana.
        Estratto di Epistola del Vescovo Enea Silvio Piccolomini al
        Capitolo di Trieste, sulle querimonie prodotte contro il Vicario
        della plebe di Urem dando facoltà al Capitolo di rimuovere quel
        Vicario, ancorchè perpetuo, e di surrogarvi interinalmente il
        Vicario di S. Odorico.
        Da Carta privata del secolo passato.

 1058.  1450. 27 Maggio, Indizione XIII. Venezia.
        Doge Francesco Foscari rinnova investita feudale ad Antonio
        Gartschaner delle ville di Gartschan e Sumberg.
        Copia tratta da pergamena originale esistente a mani di Tomaso
        Luciani di Albona.

 1059.  1450. 1. Giugno, Indizione XIII. Trieste.
        Vescovo Enea de Piccolomini aggiudica al Monastero di S. Benedetto
        di Trieste una vigna ed un campo vincolato a pio legato.
        Archivio diplomatico di Trieste, Atti dei Vicedomini.

 1060.  1450. 11 Luglio, Indizione XIII. Buje.
        Podestà di Buje Nicolò Bolani pronuncia Sentenza per decima di
        vino e biade dovuta all'Episcopato di Cittanova.
        Da atti di Cancelliere.

 1061.  1450. 13 Luglio, Indizione XIV. Venezia.
        Il Comune di Albona vende terreni in Sumber per riparare la Chiesa
        Cattedrale.
        Dal Libro Privilegi vecchio a 8-13, nuovo a 10 e 11.

 1062.  1450. 13 Luglio, Indizione XIII. Trieste.
        Enea Silvio consacra la chiesa di Dotogliano sulli Carsi di
        Trieste.
        Originale custodito nella chiesa medesima.

 1063.  1450. IX. Kalendas Octobris. - Assisii.
        Papa Nicolò V trasferisce Vescovo Enea da Trieste a Siena.
        P. Agostino Theiner, Vetera Monumenta Slavorum Meridionalium.

 1064.  1451. Nel Foro Vicariale di Trieste.
        Il Vicario Spinelli annulla processo civile intentato contro Enea
        Silvio Piccolomini, già Vescovo di Trieste, da Elia da Segna, a
        motivo che il Giudice civile non aveva giuridizione alcuna nè
        sulla persona del Vescovo, nè sulle sostanze della Chiesa,
        soggetti alla giurisdizione del Giudice ecclesiastico.
        Archivio diplomatico di Trieste, Atti giudiziarî.

 1065.  1451. 16 Gennaro. - Poggibonzi.
        Estratto di Epistola indirizzata dall'Enea Silvio Piccolomini
        allora Vescovo di Siena prima Vescovo di Trieste, al Capitolo di
        Trieste, raccomandante il nipote suo di nome Pietro, inviato a
        riscuotere arretrati della mensa Vescovile, a lui dovuti.
        Da Carta privata del secolo passato.

 1066.  1451. 11 Giugno, Indizione XIV. Venezia.
        Altra Convenzione fra Patriarca di Aquileja Lodovico Mezzarota
        Scarampo e la Repubblica Veneta per le cose del Friuli.
        Da Codice or nell'Archivio di Trieste.

 1067.  1451. Giorno di S. Wolfango. - Prem.
        Wolfango dei Walse, Signore di Duino, concede investita di terreno
        rusticale o maso in Gabrovizza di Duino a Giorgio Skrillavitz
        suddito suo di Prosecco.
        Archivio diplomatico di Trieste. Quaderno del Vicedomo Marcatelli
        1495 pag. 16.

 1068.  1451. 14 Dicembre, Indizione XIV. Trieste, nella chiesa di
            S. Silvestro.
        Andrea Giroldo chiede a Simone de Pari, Vicario del Vescovo di
        Trieste Antonio de Goppo, investita del feudo di Calisedo.
        Da autentica del Nodaro Capuano nell'Archivio generale veneto.
        Volume Giroldia.

 1069.  1452. 20 Agosto. - Neustadt.
        Imperatore Federico assegna ed ipoteca alla Eleonora di Portogallo
        sua sposa il Castello e la terra e la Contea di Pisino per dono
        mattutino di 10,000 zecchini, calcolate le rendite di Pisino a
        1000 zecchini annui.
        Archivio Aulico.

 1070.  1452. Ultimo Decembre, Indizione XV. Trieste.
        Il Comune di Trieste dona al Monastero di S. Benedetto gli orti
        tutti di sua ragione posti fra il Duomo e la Chiesa di S. Chiara,
        fra le mura della città, ed una strada consortiva.
        Archivio delle Monache Benedettine di Trieste.

 1071.  1453. 25 Luglio, Indizione I. S. Daniele.
        Appellazione di Ser Servadio Coppa di Trieste chierico, contro
        sentenza del Vescovo Antonio de Goppo.
        Atti del Notajo Nicolò de Pitianis di S. Daniele.

 1072.  1453. 2 Agosto, Indizione I. S. Daniele.
        Guarneri di Artenea, Vicario del Patriarca di Aquileja, conferma
        Sentenza del Vescovo di Trieste che avvoca alla sua giurisdizione
        causa contro chierico congiugato.
        Atti del Notajo Nicolò de Pitianis di S. Daniele.

 1073.  1453. 4 Settembre, Indizione I. San Daniele.
        Guarneri di Artenea Vicario Patriarcale assegna termine per porsi
        in viaggio a Roma, in causa pronunciata da lui in appello contro
        giudicato del Vescovo di Trieste.
        Atti del Notajo Nicolò de Pitianis di S. Daniele.

 1074.  1453. 1. Ottobre. - Gratz.
        Lettera di Enea Silvio Piccolomini ad Antonio de Leo triestino sul
        titolo Comitale che questi desidera ereditario.
        Dall'originale nella Piccolominea alla Biblioteca Civica.

 1075.  1454. 8 Settembre, Indizione II. Parenzo.
        Descrizione dei confini del territorio di S. Michele di Leme,
        Abbazia di Camaldolesi.
        Annali dei Camaldolesi.

 1076.  1455. 27 Gennaro, Indizione III. Trieste.
        L'ebreo Lazaro del fu Anselmo (Magister Medicinae) vende una sua
        casa in Riborgo a Peruzza moglie di Vincenzo Toffani per ducati
        d'oro 65.
        Vicedomineria di Trieste.

 1077.  1456. 11 Maggio. - Venezia.
        Doge Francesco Foscari scrive al Comune di Trieste, esortandolo a
        lasciare liberi i passi ai mercanti diretti a Capodistria,
        altrimenti provederebbe al caso loro.
        Archivio Municipale di Capodistria.

 1078.  1457. 27 Aprile, Indizione V. Cormons.
        Domenico Burlo, già appaltatore della Muda di Corgnale, chiede al
        Conte di Gorizia investita di un terreno in Corgnale.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1079.  1457. 8 Decembre, Indizione V, Trieste.
        Cristina vedova di maestro Giovanni Carpentiere, monaca sotto nome
        di donna Benvenuta, dona una casa al monastero di S. Benedetto di
        Trieste.
        Archivio delle Benedettine di Trieste.

 1080.  1458. IV Kal. Januarii. - Roma.
        Papa Pio II concede indulgenze al Duomo di Trieste
        nell'anniversario di sua dedicazione
        Archivio Capitolare.

 1081.  1458. IV. Kal. Januarii. Romae.
        Papa Pio II concede la conversione di tre legati pii a favore del
        Monastero di S. Benedetto della Cella di Trieste.
        Da copia privata e dall'Archivio del Monastero.

 1082.  1458. Pridie Kal. Januarii. - Rome.
        Papa Pio II assolve Vescovo di Trieste Antonio Goppo da ogni
        censura in cui fosse incorso nell'elezione sua a Vescovo.
        P. Agostino Theiner, Vetera Monumenta Slavorum Meridionalium.

 1083.  1458.
        Inscrizione in onore di Papa Pio II posta sulla faciata del Duomo
        di Trieste, incisa su tavola di marmo; sovrapposto a questa lo
        stemma di Papa Pio, in campo bianco la croce verde con cinque
        mezzelune. Lo Scudo è sormontato dal triregno decorato colle
        chiavi di Pietro.

 1084.  1458. Nonis Januarii. - Rome.
        Papa Pio II, ristauratore mentre era Vescovo di Trieste del
        Monastero di Dame, sotto il titolo di S. Benedetto della Cella,
        incorpora al Monastero la Cappella di S. Cipriano, ed esenta il
        Monastero, la Badessa e le Monache da qualunque imposizione.
        P. Agostino Theiner, Vetera Monumenta Slavorum Meridionalium.

 1085.  1458. III. Nonas Junii. - Rome.
        Papa Callisto III concede indulgenze alla Fraterna dei Flagellanti
        di Santa Maria di Muggia.
        P. Agostino Theiner, Vetera Monumenta Slavorum Meridionalium.

 1086.  1458. III. Nonas Junii. - Rome.
        Papa Callisto III concede indulgenze alla Chiesa di Santa Maria di
        Tarsato, nella Diocesi di Corbavia, presso Fiume.
        P. Agostino Theiner, Vetera Monumenta Slavorum Meridionalium.

 1087.  1458. III. Nonas Junii. - Rome.
        Papa Callisto III concede indulgenze al Duomo di Capodistria che
        sta sotto il titolo di S. Nazario.
        P. Agostino Theiner, Vetera Monumenta Slavorum Meridionalium.

 1088.  1458. III. Nonas Junii. - Rome.
        Papa Callisto III concede indulgenze alla Chiesa di Santo
        Bernardino in Pirano, dell'Ordine dei Francescani Minori
        Osservanti.
        P. Agostino Theiner, Vetera Monumenta Slavorum Meridionalium.

 1089.  1458. 14 Novembre. - Roma.
        Bolla di Pio II Piccolomini al Monastero di Santa Maria presso
        Aquileja.
        Archivio domestico de' Conti Portis di Cividale: Mons. Guerra la
        trasse dall'originale.

 1090.  1458. 25 Novembre, Indizione VI. Trieste.
        Vescovo di Trieste Antonio Goppo nomina Pre Michele Sutta, Pievano
        di Lonca, in suo Vicario Generale.
        Dai Regesti Pontifici di Papa Pio II, Ann. VI, Tomo 30, fol. 91,
        editi dal P. Theiner.

 1091.  1459. XVI Kal. Januarii. Mantova.
        Papa Pio II conferma la Convenzione fra Vescovo Antonio Goppo e
        Comune di Trieste per decime, dazio della paglia e delle legne.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1092.  1459. XVI. Kal. Jan. Mantua.
        Papa Pio II ad istanza del Comune di Trieste dispone delle offerte
        e collette da farsi in occasione della indulgenza al Duomo di
        Trieste e vuole, che con parte di queste si costruisca cappella
        ove si celebri pel felice suo stato e della Chiesa Romana.
        Archivio diplomatico, Quaderno del Giuliani.

 1093.  1459. XVI Kal. Jan. Mantua.
        Papa Pio II proroga per altri dieci anni la indulgenza plenaria
        accordata al Duomo di Trieste.
        Archivio diplomatico, Quaderno del Giuliani.

 1094.  1459. XVI Kal. Jan. Mantua.
        Papa Pio II assolve i triestini dalla scomunica in cui erano
        incorsi per decime non solute.
        Archivio diplomatico di Trieste. - Atti dei Vicedomini.

 1095.  1459. VII Kal. 25 Decembre Mantova.
        Papa Pio II concede il patronato della cappellania di
        S. Sebastiano in Trieste al Comune di Trieste e ad Antonio de Leo.
        Archivio diplomatico di Trieste, atti dei Vicedomini.

 1096.  1459. VII Kl. Januarii. Mantua.
        Papa Pio II concede indulgenza alla cappella di S. Sebastiano in
        Trieste.
        Archivio diplomatico di Trieste, Atti dei Vicedomini.

 1097.  1459.
        Papa Pio II acconsente che la insigne Abbazia dei Monaci
        Benedettini di S. Pietro in Selve ove erano le tombe dei Conti
        d'Istria, Diocesi di Parenzo, sia da Imperator Federico III data
        ai Monaci Pauliani di Santa Maria al lago d'Arsa, Diocesi di
        Pedena.
        Il testo si desidera.

 1098.  1459. Kal. Januarii (1. Gennaro). Roma.
        Papa Pio II concede al Capitolo di Trieste l'uso dell'Almuzia.
        Mainati, Cronache, che la trasse dall'Archivio Capitolare.

 1099.  1459. Febbraro. Trieste, in Consiglio Maggione.
        Legge sull'accettazione e dazione in pagamento dei Vianenses,
        nuovi e vecchi.
        Statuto di Trieste, Cap. 95, III.

 1100.  1459. X Kal. Martias. Siena.
        Papa Pio II conferma alla Serenissima Casa d'Austria il diritto di
        nominare e presentare i Vescovi di Trieste e di Pedena.
        Chmel Regesta.

 1101.  1459. IV Non. Junii. Mantue.
        Papa Pio II autorizza Marco Barbo Vescovo di Treviso, poi
        Patriarca di Aquileja, a riconoscere il possesso di fatto dei
        privilegi del Capitolo Collegiato di Cividale, ed a confermarli in
        suo nome.
        Archivio Capitolare di Cividale.

 1102.  1459. IV Non. Julii. Mantua.
        Papa Pio II conferma al Capitolo di Cividale le unioni di chiese
        suburbicarie, avvenute nei secoli decorsi.
        Archivio Capitolare di Cividale.

 1103.  1459. V Non. Octobri. Mantova.
        Papa Pio II concede indulgenze alla Chiesa delle Monache della
        Cella di Trieste.
        Archivio del Monastero.

 1104.  1459. Domenica 10 Dicembre.
        Wolfango e Ramberto della Casa dei Walse, Signori di Duino e della
        Carsia nominano Procuratori per transigere col Vescovo e Capitolo
        di Trieste pel patronato delle parrocchie della Carsia.
        Dai Regesti Pontifici di Papa Pio II. Ann. VI, Tomo 30, fol. 91,
        editi dal P. Theiner.

 1105.  146.. Trieste in Consiglio Maggiore.
        Il Consiglio revoca lo Statuto che concedeva feneratizio esclusivo
        alli ebrei Majer, e Compagni, eccita chiunque a fare offerte per
        banco feneratizio.
        Statuto Marcatelliano nell'Archivio diplomatico di Trieste.

 1106.  1460. Indizione ottava. - Trieste.
        Menzione affettuosa per Papa Pio II registrata in Quaderni della
        Vicedominaria di quest'anno, del Vicedomino Odorico del fu Pietro
        dei Giuliani.

 1107.  1460. 20 Aprile. - Trieste.
        Vescovo Antonio Goppo ingiunge a tutti i Sacerdoti di pregare
        nella Messa od altro officio divino pel Papa Pio II e per
        l'Imperatore Federico, concedendo agli oranti quaranta giorni di
        indulgenza.
        Da copia coetanea nell'Archivio diplomatico di Trieste.

 1108.  1460. Idibus Junii. - Petricoli.
        Papa Pio II commette al Vescovo di Parenzo di conoscere sulla
        domanda di soppressione del Monastero di S. Teodoro di Pola, e di
        unione del patrimonio all'Arcidiaconato di Pola.
        P. Agostino Theiner, Vetera Monumenta Slavorum Meridionalium.

 1109.  1460. Quarto nonas Augusti. Siena.
        Papa Pio II conferma alla Chiesa patriarcale di Aquileja le
        immunità e privilegi che ha dagli antecessori suoi.
        Coronini. - Opera Miscella.

 1110.  1460. 24 Agosto. - Linz.
        Wolfango de Walse, Signore di Duino e della Carsia, concede
        franchigie ai Nicolò e Giacopo Mikulitsch cittadini della sua
        città di Fiume, alzati alla nobiltà dall'Imperatore Federico III
        ad istanza del Walse medesimo, prima dell'anno 1451.
        Da Quaderno di Vicedomo.

 1111.  1460. 6 Novembre. - Trieste.
        Il Comune di Trieste concede al Comune di Capodistria di far
        transitare pel territorio di Trieste 200 some di frumento.
        Archivio Municipale di Capodistria.

 1112.  1460. 22 Decembre. - Venezia.
        Doge Pasquale Malipiero eccita il Comune di Trieste a lasciar
        libero il passo ai mercadanti diretti verso l'Istria.
        Archivio Municipale di Capodistria.

 1113.  1461. 26 Febbraro. - Graz.
        Imperatore Federico sull'appalto delle regalie sue in Trieste.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1114.  1461. 12 Maggio, Indizione IX. Raspo.
        Il Capitano di Raspo Jacopo Marcello Giudice delegato pronuncia
        sentenza in causa di confini fra Rozzo e Lupoglav.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1115.  1461. 12 Giugno. - Graz.
        Imperatore Federico concede al Comune di Trieste per un
        quinquennio e per annui fiorini 1200 ungheresi o zecchini il
        capitanato, le mude, le porte, le condanne ed il vino di censo, le
        mude di Moccò e di Petersglavet, concede che le mude di Moccò e
        Prosecco sieno trasferite in Trieste, e dà ai triestini in
        custodia i castelli di Prosecco e di Moccò.
        Estratto dell'Archivio Aulico. Cod. D. 70 D. 116, f. 61.

 1116.  1461. 4 Agosto, Indizione VIIII. Venezia.
        Doge Pasquale Malipiero vieta ogni comunicazione fra Trieste ed
        Istria, ed ogni navigazione ai Triestini.
        Archivio Municipale di Capodistria.

 1117.  1461. 17 Settembre, Indizione X. Venezia.
        Doge Pasquale Malipiero provvede pel blocco marittimo di Trieste
        ripartendone li contingenti fra Muggia, Capodistria, Isola e
        Pirano.
        Archivio Municipale di Capodistria.

 1118.  1462. 16 Gennaro, Indizione X. Venezia.
        Doge Pasquale Malipiero lamenta la poca diligenza delle barche che
        bloccano il golfo di Trieste, ed ingiunge vigilanza al Podestà di
        Capodistria.
        Archivio Municipale di Capodistria.

 1119.  1462. 17 Luglio, Indizione X. Venezia.
        Doge Cristoforo Moro annuncia di armare alcune barche in Venezia
        contro i Triestini, e stringe il blocco di questi.
        Archivio Municipale di Capodistria.

 1120.  1462. 21 Luglio. - Abbazia di S. Salvatore di Chiusi.
        Papa Pio II Piccolomini delega deputazione che visiti e regoli il
        Monastero di Santa Maria fuor le mura di Aquileja.
        Archivio domestico de' Conti Portis di Cividale: Mons Guerra la
        trasse dall'originale.

 1121.  1462. Octavo idus Septembris. Pienza.
        Papa Pio II costituisce il Vescovato di Lubiana, escorporandolo
        dalla diocesi ordinaria di Aquileja.
        Dr. Klun, - Archivio storico del Carnio.

 1122.  1462. 10 Settembre. Pienza.
        Papa Pio II esenta il Vescovato di Lubiana dalla giurisdizione del
        Patriarca di Aquileja.
        Dr. Klun. Archivio Storico del Carnio.

 1123.  1462. X Kal. Octobris. - Pientie.
        Papa Pio II concede indulgenze alla Chiesa di S. Maria di Lueg,
        che aveva consacrato di sua mano mentre era Vescovo di Trieste.
        P. Agostino Theiner, Vetera Monumenta Slavorum Meridionalium.

 1124.  1462. X Kal. Nov. Petreoli.
        Papa Pio II riduce il numero delle prebende nel Capitolo
        cattedrale di Pola per la povertà dei Capitolari.
        Archivio Capitolare di Pola.

 1125.  1462. Tertio nona Novembris. - Petirolo.
        Papa Pio II concede indulgenze alla chiesa di S. Bartolomeo di
        Balcola.
        Archivio diplomatico di Trieste. Quaderno del Vicedomo Giov. Batt.
        Bonomo.

 1126.  1462. Octavo Idus Novembris. - Petreoli.
        Papa Pio II sopprime la parrocchia dei SS. Pietro e Paolo in
        Dorneg, e sostituisce in parrocchiale la Chiesa di S. Maria in
        Cusacco.
        Archivio Capitolare.

 1127.  1463.
        Instruzione segreta data dal Capitolo di Trieste ai suoi
        Procuratori per trattare l'accordo coi Walse, Baroni di Duino, per
        le parochie del Carso che le volevano di loro patronato.
        Archivio Capitolare di Trieste.

 1128.  1463. 25 Febbraio, Ind. XI. Venezia.
        Doge Cristoforo Moro ordina che sieno presi alloggiamenti militari
        in Schwarzeneck, Corgnale e Caciti, territorio del Conte di
        Gorizia, e formata una bastita, per chiudere la strada maestra che
        mette a Trieste.
        Archivio municipale di Capodistria.

 1129.  1463. 25 Febbraro, Indizione XI. Venezia.
        Doge Cristoforo Moro ordina sieno venduti i beni dei Triestini in
        Muggia a soddisfazione dei debiti che avevano i Triestini verso
        sudditi Veneti.
        Archivio Municipale di Capodistria.

 1130.  1463. 11 Marzo, Indizione XI. Venezia.
        Doge Cristoforo Mauro fa costruire bastita presso il Castello di
        Schwarzenegg a spese dei Comuni di Capodistria, Muggia, Isola,
        Pirano per chiudere ai triestini la via del commercio.
        Archivio Municipale di Capodistria.

 1131.  1463. 27 Aprile. - Roma.
        Papa Pio II scrive al Consiglio di Muggia affinchè conceda la
        fruizione di Saline ad alcune Monache della Cella di Trieste,
        ancorchè foresi.
        Dall'Archivio del Monastero di S. Cipriano.

 1132.  1463. 12 Giugno, Indizione XI. Trieste.
        Il Capitolo di Trieste nomina Sindici e Procuratori per transigere
        coi Walse Signori di Duino e della Carsia pel patronato delle
        parrocchie sul Carso.
        Dai Regesti Pontifici di Papa Pio II. Ann. VI, Tomo 30, fol. 91,
        editi dal P. Theiner.

 1133.  1463. 15 Giugno, Indizione XI. Senosecchia.
        Transazione fra Capitolo di Trieste e Signori di Walse di Duino e
        della Carsia pel patronato delle parrocchie della Carsia.
        Dai Regesti Pontifici di Papa Pio II. Ann. VI, Tomo 30, fol. 91,
        editi dal P. Theiner.

 1134.  1463. VI. Kal. Julii. Roma.
        Papa Pio II concede ai Principi della Serenissima Casa d'Austria
        che reggeranno il Ducato del Carnio, il diritto di nomina e di
        presentazione delle dignità di Preposito e di Decano del Capitolo
        cattedrale di Lubiana.
        Cappelletti, Chiese italiche.

 1135.  1463. 1.ø Settembre, Trieste.
        Notizia di caduti nella guerra coi Veneti.
        Archivio del Monastero di S. Cipriano di Trieste.

 1136.  1463. 27 Settembre. - Udine.
        Guerra dei Veneti contro Trieste.
        Archivio Comunale di Udine. - Annali Civici.

 1137.  1463. 14 Ottobre. - Venezia.
        Rafaele Zovenzoni poeta triestino all'illustre Guarnerio friulano,
        sull'assedio di Trieste, e su cose di lettere.
        Quaderno del Nodaro Articuccio da Rivignano, Archivio Not.
        d'Udine.

 1138.  1463. 4 Novembre. - Venezia.
        Doge Cristoforo Moro risponde a Re Giorgio Podiebrad di Boemia,
        sugli offici fatti per la pace fra Triestini e Veneti, desiderata
        da Papa Pio II.
        Palazky. Nel Fontes Rerum Austriacarum. Vienna, Stamperia Aulica
        1860 pag. 293, tratta dall'Archivio Veneto, Lib. Commemorialium.

 1139.  1463. 8 Novembre. Trieste.
        Il Comune di Trieste dà plenipotenza al Nobile e Patrizio Domenico
        de Burlo, Familiare e Ciambellano di Papa Pio II, ed al Nobile e
        Patrizio Antonio de Leo Conte palatino, per conchiudere col Doge
        Cristoforo Moro e la Signoria di Venezia la pace, maneggiata dal
        Cardinale Niceense Bessarione Legato a latere, chiesta dal Sommo
        Pontefice Pio II.
        Lib. Commemorialium XV carte 86 tergo ed 87 dell'Archivio Veneto.

 1140.  1463. 17 Novembre, Ind. XII. Venezia.
        Pace fra Trieste e Venezia ad interposizione di Papa Pio II.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1141.  1463. Die 23 Novembris. Venezia.
        Doge Cristoforo Moro rescrive ad Arciduca Alberto fratello di
        Imperatore Federico III sulla pace con Trieste fatta ad
        interposizione di Papa Pio II.
        Minuta nel Registro Secreti XXI. Carte 199 dell'Archivio Veneto.

 1142.  1464. 22 Febbraro. - Neustadt.
        Imperatore Federico III loda Trieste per la fedeltà e valore nella
        guerra coi Veneti, terminata colla Pace ad interposizione di Papa
        Pio II, suo amico, ed in premio dà a Trieste nuovo stemma colle
        insegne austriache.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1143.  1463. 22 Marzo, Indizione XII. Venezia.
        Doge Cristoforo Moro libera li Muggisani dalla custodia del
        Castello di Schwarzenegk, tenuto dai Veneti in odio e guerra di
        Trieste, coll'assentimento del Conte di Gorizia che ne era il
        padrone.
        Da Codice di copie del Comune di Muggia.

 1144.  1464. 6 Aprile, Indizione XII. Venezia.
        Fra Michele de Pace triestino viene eletto a Priore della Chiesa
        de' Santi Martiri fuor le mura di Trieste.
        Archivio diplomatico di Trieste. Atti dei V.D. Vol. XXXVIII.

 1145.  1464. Maggio. - Trieste.
        Condanna di ebreo per non avere portato il segno giallo O sul
        petto.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1146.  1464. XII Kal. Augusti. - Ancona.
        Papa Pio II approva la transazione fra Vescovo e Capitolo di
        Trieste da una parte, ed i Signori di Walse dall'altra, pel
        patronato delle Chiese parrocchiali nella Carsia.
        Dai Regesti Pontifici di Papa Pio II. Ann. VI, Tomo 30, fol. 91,
        editi dal P. Theiner.

 1147.  1464. XII Kal. Aug. (21 Luglio).
        Estratto da Bolla di Papa Pio II colla quale approva la
        transazione fra Capitolo ed i Walse pel patronato delle Chiese
        nella Karsia.
        Da Carta privata del secolo passato.

 1148.  1464. 12 Agosto, Indizione XII. Trieste.
        Saggio di lingua volgare scritta in Trieste.
        Archivio diplomatico di Trieste. Atti dei Vicedomini Vol. XXXVIII.

 1149.  1465. 19 Settembre, Indizione XIV. Venezia.
        Doge Cristoforo Moro ordina al Capitano di Raspo di muovere il
        Vescovo di Trieste a richiamare provvedimenti dati per Rozzo,
        Sejane e Mune.
        Archivio parrocchiale di Rozzo.

 1150.  1466. 1. Luglio, Indizione XII. Venezia.
        Doge Cristoforo Moro vieta di molestare sia Francesco Basilio,
        fatto prigioniero di guerra, sia il fidejussore per la sua
        cattura.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1151.  1466. 8 Luglio. - Muggia.
        Podestà di Muggia Pietro Dandolo annuncia al Comune di Trieste che
        non avrebbe molestato Francesco de Basilio prigioniero di guerra
        nè il suo garante Antonello Apostoli.
        Archivio diplomatico di Trieste, Atti V.D. Vol. XXXVIII.

 1152.  1466. 20 Agosto, Indizione XIV. Trieste.
        Salvocondotto per Giovanni de Ferrara onde esercitare l'arte di
        tintore.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1153.  1467. 30 Aprile. - Venezia.
        Doge Cristoforo Moro rinnova al Podestà di Capodistria Leonardo
        Calbo ordini per la custodia del Castello di Moccò presso Trieste.
        Archivio Municipale di Capodistria.

 1154.  1467. 15 Maggio, Indizione XV. Venezia.
        Doge Cristoforo Moro provvede pel triestino Cristoforo Burlo
        divenuto cittadino di Capodistria.
        Archivio Municipale di Capodistria.

 1155.  1467. 31 Luglio. - Trieste.
        Vicario Sebastiano Bagnarola condanna Giacopo de Mirissa in lire
        50 dei piccoli per ingiurie dette al Giudice e Rettore Nicolò de
        Basilio.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1156.  1467. 16 Agosto, Indizione XIV. Trieste.
        Ricognizione di confini fra le ville di S. Croce e Contovello del
        territorio di Trieste.
        Archivio diplomatico di Trieste. Atti dei Vicedomini, Vol. XXXVII.

 1157.  1468. 9 Febbraro. - Graz.
        Imperatore Federico destina Nicolò Luogar a Capitano di Trieste.
        Da Processi Civili di quel tempo. Archivio diplomatico di Trieste.

 1158.  1468. ... Marzo - Trieste.
        Capitano di Trieste Nicolò Luogar pronuncia alcune sentenze
        condannatorie.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1159.  1468. 30 Marzo, Indizione I. Rovigno.
        Il Preposito di Rovigno coi Canonici nomina Antonio qm. Maestro
        Simone da Rovigno in Canonico della chiesa di Santa Eufemia.
        Da copia antica.

 1160.  1468. ... Agosto, Indizione XIV. Trieste.
        Stato del Consiglio municipale di Trieste al tempo dei tumulti del
        1468, cosi dei Patrizi, come dei plebei aggregati per ordine del
        Capitano Luogar.
        Da quaderno originale.

 1161.  1468. 19 Dicembre. - Trieste.
        Battista dei Pizoli Vicario del Comune di Trieste, durante le
        turbolenze, pronuncia sentenze penali.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1162.  1469. 16 Agosto, Indizione II. Rovigno.
        Il Preposito di S. Eufemia di Rovigno ed il Capitolo concedono a
        livello la chiesa di S. Catterina su scoglio innanzi Rovigno ed i
        beni di questa, a Frate Francesco di Rovigno vita sua durante.
        Da Allegazione a stampa.

 1163.  1469. Dopo S. Michele (29 Settembre). - Graz.
        Imperatore Federico III raccomanda al Consigliere suo, Giorgio di
        Cernomel Capitano di Adelsberg e della Karsia, la Jachant vedova
        del medico Salomone, nell'esazione dei crediti che ha verso
        persone di Trieste.
        Copia nell'Archivio diplomatico di Trieste.

 1164.  1470.
        Memoria della presa di Trieste dalle armi dell'Imperatore
        Federico III sui tumultuanti, e cangiamento nella condizione delli
        Israeliti di Trieste.
        Estratto da Processo Civile.

 1165.  1470. 20 Maggio. - Völkermarkt.
        Imperator Federico assegna indennità al Monastero di S. Benedetto
        della Cella, per terreni tolti onde costruire la fortezza di
        Trieste.
        Archivio delle Benedettine di Trieste.

 1166.  1470. 24 Maggio. - Völkermarkt.
        Imperatore Federico III prega il Sommo Pontefice Paolo II (Barbo)
        a consentire l'incorporazione della pieve di S. Giovanni di Lonche
        al Monastero di S. Benedetto della Cella di Trieste, a causa di
        povertà di questo.
        Archivio delle Benedettine di Trieste.

 1167.  1470. Feria tercia post Erasmum (5 Giugno). Volkermarckt.
        Imperatore Federico III scrive al Vicedomino di Trieste Giovanni
        Wassermann a ciò forzi Martino de Lasca di restituire al Niklas
        Luogar i preziosi toltigli, ed impegnati presso un Ebreo.
        Archivio diplomatico di Trieste. - Copie.

 1168.  1470. Lunedi innanzi S. Margherita. - Volkermarckt.
        Imperatore Federico III raccomanda al Capitano di Trieste Giorgio
        de Cernomel la vedova del medico Salomone d'Oro, nell'esazione dei
        crediti che ha.
        Traduzione dal tedesco, da processo civile.

 1169.  1470. 29 Luglio, Indizione III. Venezia.
        Doge Cristoforo Moro loda il contegno del Podestà di Capodistria
        per le difese di Moccò, ed eccita a vigilanza.
        Archivio Municipale di Capodistria.

 1170.  1471. 17 Febbraio, Indizione IV. Trieste.
        Pietro de Peregrini proprietario della metà della villa di
        S. Croce, la cede al Monastero della Cella in Trieste per ducati
        venticinque.
        Archivio Municipale di Trieste.

 1171.  1471. Mercoledi dopo domenica Laetere. - Graz.
        Imperatore Federico approva la vendita di una casa in contrada
        S. Silvestro di Trieste e di un oliveto (Braida) in Barcola
        venduti a Nicolò Scalabrin dal Vicedomino Imperiale di Trieste
        Giov. Wassermann.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1172.  1471. 3 Aprile. - Graz.
        Imperatore Federico fissa le appellazioni delle cause civili e
        criminali per la città di Trieste.
        Dall'autografo dell'Archivio diplomatico di Trieste.

 1173.  1471. 27 Aprile, Indizione IV. Venezia.
        Doge Cristoforo Moro nomina Marco Coppo nobile veneto in
        Castellano di Moccò presso Trieste.
        Archivio Municipale di Capodistria.

 1174.  1471. 1.ø Luglio, Indizione IV. Venezia.
        Doge Cristoforo Moro autorizza il Podestà di Capodistria di fare
        spese pel ristauro del Castello di Moccò.
        Archivio Municipale di Capodistria.

 1175.  1471. 4 Ottobre, Indizione IV. Duino nel Castello.
        Nicolò de Luogar, Capitano di Duino, conviene con Giannantonio
        Bachino per la retrocessione di una casa e stallaggi in Prosecco.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1176.  1472. 26 Agosto, Indizione IX. Venezia.
        Doge Andrea Vendramin aderisce alle proposizioni del Podestà di
        Capodistria pel ristauro e servigio dei castelli di Moccò e
        S. Servolo, che erano già dei triestini, di Raspo e di Castelnovo.
        Archivio Municipale di Capodistria.

 1177.  1473. 11 Gennaro. Indizione VI. Trieste.
        La tutrice del minore Giovanni Antonio Giroldo chiede a Vescovo di
        Trieste Antonio Goppo l'investitura del feudo di Calisedo.
        Da autentica del Nodaro Capuano nell'Archivio generale veneto,
        Volume Giroldia.

 1178.  1473. 26 Giugno, Indizione VI. Trieste.
        Capitano di Trieste Niklas Luogar esperisce inutilmente la vendita
        di casa in Mercato di Pietro de Giuliani.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1179.  1473. 7 Ottobre, Indizione VI. Venezia.
        Il Priorato di Santa Catterina d'Isola è dato ai Serviti di
        Venezia.
        Da Autografo esistente nell'Archivio del Monastero di S. Maria dei
        Servi. - Corner, Chiese Venete.

 1180.  1473. 3 Novembre, Indizione VI. Trieste.
        Divieto ai padroni di navigli e barche di caricare mercanzie prima
        che arrivi il loro turno, o Rolo.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1181.  1474. 6 Agosto, Indizione XII. Venezia.
        Doge Nicolò Marcello rescrive al Comune di Trieste, mostrando il
        diritto per la pace del 1463 di esigere il sestiere del sale dalle
        saline dei Triestini posta nella Valle di Moccò.
        Archivio Municipale di Capodistria.

 1182.  1474. XI. Kal. Decembris. - Rome.
        Papa Sisto IV incarica il Vicario del Vescovo di Pola di espellere
        dal governo del Monastero di S. Maria di Caneto, l'Abbate intruso,
        e di preporvi il Francescano Oreo dei Gavardi.
        P. Agostino Theiner, Vetera Monumenta Slavorum Meridionalium.

 1183.  1475. Octavo Idus Marcii. - Roma.
        Papa Sisto IV incorpora la parocchia di Lonche al Monastero delle
        Benedettine di Trieste.
        Da pergamena originale.

 1184.  1475. 10 Luglio, Indizione VIII. Venezia.
        Doge Pietro Mocenigo ordina sieno liberate da sequestro le rendite
        del Vescovo di Trieste.
        Archivio Municipale di Capodistria.

 1185.  1475. Penultimo Ottobre. - Trieste.
        Maria vedova di Michele de Goppo, figlia di Argentino dell'Argento
        fa donazione di terreno in Cadino al Monastero delle Benedettine
        di Trieste.
        Archivio delle Benedettine di Trieste.

 1186.  1475. 2 Dicembre, Indizione VIII. Cividale.
        I Procuratori del Capitano di Pisino e di Castua nominano
        sostituti.
        Da pergamena originale corrosa dell'Archivio Conti Portis di
        Cividale.

 1187.  1476. 25 Gennaro, Indizione IX. Venezia.
        Doge Pietro Mocenigo insiste che sieno liberate da sequestro le
        rendite del Vescovo di Trieste.
        Archivio Municipale di Capodistria.

 1188.  1476. 6 Marzo, Indizione IX. Venezia.
        Doge Andrea Vendramin inculca che il castellano dell'Arce di
        S. Sergio faccia residenza continua.
        Archivio Municipale di Capodistria.

 1189.  1476. 19 Marzo, Indizione IX. Venezia.
        Doge Andrea Vendramino provvede al presidio del Castel S. Servolo
        presso Trieste.
        Archivio Municipale di Capodistria.

 1190.  1476. 20 Marzo. - Trieste.
        Menzione dei Governatori di Trieste per lo Imperatore
        Federico III; sono contemporaneamente Giorgio Cernomel Capitano e
        Commissario imperiale sostituto, Corrado Dicterstain Vicecapitano,
        Jacopo Raunicher Condelegato, Giovanni Wassermann Condelegato.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1191.  1476. 18 Maggio, Indizione IX. Trieste.
        Testamento di uno Scutarino appestato, fatto alla porta
        dell'Ospitale di S. Giusto di Trieste.
        Archivio diplomatico di Trieste. Atti dei Vicedomini, Vol. XLI.

 1192.  1476. 23 Giugno. - Trieste.
        Contratto di Società mercantile tra Vito Perl Mudaro di Trieste,
        Michele de Predo ed Antonio de Piero de Marzeta da Pesaro.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1193.  1476. 10 Settembre. - Civitanova d'Austria.
        Imperatore Federico III ingiunge al Vicario Civile al Giudice dei
        Malefici di non impedire il corso della giustizia, e
        nell'esercizio di questa applicare le leggi, vigenti le romane e
        le statutarie.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1194.  1476. X Kal. Novembris. - Numentane.
        Papa Sisto IV nomina Nicolò Franco in Vescovo di Parenzo, per
        morte di Vescovo Silvestro Querini.
        P. Agostino Theiner, Vetera Monumenta Slavorum Meridionalium.

 1195.  1476. X Kal. Novembris. - Numentane.
        Papa Sisto IV concede a Vescovo Nicolò Franco di Parenzo di
        conservare i benefizi ecclesiastici che aveva in precedenza.
        P. Agostino Theiner, Vetera Monumenta Slavorum Meridionalium.

 1196.  1477. 15 Aprile, Indizione X. Venezia.
        Doge Andrea Vendramin restituisce Nicolò de Verzi nell'officio di
        Castellano di S. Servolo.
        Archivio Municipale di Capodistria.

 1197.  1477. 26 Giugno. - Trieste.
        Capitano di Adelsberg e della Karsia Giorgio Cernomel attesta che
        nel tempo in cui fu Capitano di Trieste, Imperatore Federico III
        aveva ordinato la cassazione delle confische di beni di Matteo
        Chichio ed altri creduti ribelli all'Imperatore nel 1470.
        Atti dei Vicedomini, Vol. XL.

 1198.  1478. 22 Febbraro. - Gratz.
        Imperatore Federico scrive al Capitano di Trieste e Pisino Niklas
        Rauber sull'illecito trasporto di frumento dal Carnio nell'Istria
        veneta per strade interdette.
        Da sunto dell'Archivio Aulico.

 1199.  1478. 14 Marzo. - Graz.
        Imperatore Federico incarica il Capitano Niklas Rauber, di non
        permettere senza sua licenza ai fuorusciti di Trieste di rientrare
        e gli ingiunge di comportarsi benevolmente coi Triestini.
        Archivio Aulico.

 1200.  1478. 1. Giugno, Indizione XI. Venezia.
        Doge Giovanni Mocenigo nomina in Capitano di Moccò Alvise de
        Salomono in luogo di Andrea Contarini.
        Archivio Municipale di Capodistria.

 1201.  1478. Venerdi precedente a S. Antonio. Gratz.
        Imperatore Federico ordina che in Trieste sia il formento
        comperato e venduto due soldi meno che a Capodistria e nelle città
        venete.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1202.  1478. Mercoledi dopo Santa Margarita. Gratz.
        Imperatore Federico ordina che i mercanti domiciliati in Trieste
        venutivi da altri paesi, si facciano aquirenti di case e campi.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1203.  1478. Mercoledi dopo S. Margherita. Gratz.
        Imperatore Federico ordina al Capitano della Stiria di lasciare
        libero il commercio alli triestini, cosi nelle città come nelle
        fiere, essendo austriaci essi pure.
        Archivio diplomatico di Trieste, Vicedominazioni del Renck.

 1204.  1478. 8 Settembre, Indizione XI. Trieste.
        Testamento di Richa ebrea vedova di Majer.
        Archivio diplomatico di Trieste. - Vicedomini.

 1205.  1478. 9 Ottobre. - Senza luogo.
        Nicolò Lueger già Capitano di Trieste, Amministratore di Duino,
        restituisce questo Castello all'Imperatore Federico, rinuncia ad
        ogni pretesa anche verso il Comune di Trieste per le cose a lui
        tolte, e promette di non vendicarsi per l'arresto patito.
        Pergamena originale nell'Archivio domestico imperiale.

 1206.  1478. 25 Ottobre. - Graz di Stiria.
        Imperatore Federico conferma sentenza civile in lite fra Antonio
        Pellegrini indi del Monastero delle Benedettine di Trieste per la
        villa di S. Croce, ed i villici di S. Girolamo (Contovello).
        Archivio delle Benedettine di Trieste.

 1207.  1479. 1. Gennaro, Indizione XII. Trieste.
        Formola di domanda della cittadinanza triestina. Aggregazione di
        Stefano Renk alla cittadinanza.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1208.  1479. 4 Febbraio. - Gratz.
        Imperatore Federico nomina in suo familiare Michele Rusez ossia de
        Prima, e gli accorda protezione e favori.
        Archivio diplomatico di Trieste, da copia.

 1209.  1479. 23 Maggio. - Venezia.
        Il Plebano di Albona viene per diritto eletto dal Consiglio, ed il
        Vescovo deve confermarlo.
        Dal Libro Privileg. vecchio a C. 10-15 nuovo 18.

 1210.  1479. 21 Luglio. - Gratz di Stiria.
        Imperatore Federico ingiunge al suo Vicario civile in Trieste
        Battista de Pizzoli la cognizione di causa civile nella quale
        intervengono due ebrei di Trieste.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1211.  1479. 20 Settembre, Indizione XIII. Venezia.
        Doge Giovanni Mocenigo ordina sia pagato il Castellano di
        Castelnovo, officio che dichiara di grande interesse pubblico.
        Archivio Municipale di Capodistria.

 1212.  1480. 7 Decembre, Indizione XIIII. Venezia.
        Doge Giovanni Mocenigo loda la nomina in Castellano di S. Servolo
        del benemerito Scutarino Giovanni Duchayno, dal quale venne il
        nome alla villa sua, ora dei Cani, o Decani.
        Archivio Municipale di Capodistria.

 1213.  1480. 21 Decembre, Indizione XIIII. Venezia.
        Doge Giovanni Mocenigo nomina in Castellano di S. Servolo, il
        giustinopolitano Giovanni de Jonerii, in luogo di Filippo Minio
        renunciatario.
        Archivio Municipale di Capodistria.

 1214.  1481. 13 Febbraro. - Lubiana.
        Contratto di Società mercantile tra Alvise Marienzo, Antonio
        Benintendi e Michele de Prima.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1215.  1481. 14 Marzo. Indizione XIV. Venezia.
        Doge Giovanni Mocenigo ordina di rimettere nel Capitanato di
        Castelnovo lo scutarino Giovanni Ducaino.
        Archivio Municipale di Capodistria.

 1216.  1481. Terza feria dopo S. Orsola. Vienna.
        Imperatore Federico scrive al Capitano di Trieste sopra i processi
        civili dei sudditi di Duino e dei dintorni di Trieste.
        Traduzione antica da testo tedesco, Archivio diplomatico di
        Trieste.

 1217.  1482. 4 Giugno, Trieste. - 13 Giugno, Pesaro.
        Notizia di una Società mercantile tra Giovanni Petri di Trieste e
        due Romagnoli.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1218.  1482. 24 Luglio. - Trieste.
        Notizia di Sinagoga di Ebrei nella città di Trieste tratta da
        processo civile tra Gentile d'Oro e li Salomone e Abramo per
        pegni.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1219.  1482. 10 Settembre, Indizione XI. Venezia.
        Doge Agostino Barbarigo loda il Podestà di Capodistria per le
        diligenze nella custodia di Castelnovo, aderisce a dilazione per
        la ricognizione dei confini tra Rozzo e Marenfels.
        Archivio Municipale di Capodistria.

 1220.  1483. Ultimo Febbraro. - Albona.
        Giosafatte Leoni porge congratulazioni a Gaspare Rauber per la
        elezione a Capitano di Trieste, e lo ringrazia di balzelli
        condonati per materie destinate alla costruzione del tempio in
        Fianona.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1221.  1483. 10 Giugno. - Graz.
        Imperatore Federico ordina il ristauro delle mura, fosse e valli
        della città di Trieste.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1222.  1483. 3 Luglio, Indizione II. Fiume.
        Capitano Baldassare Durrer dona al Monastero di Agostiniani in
        Fiume una casa, in suffragio dell'anima di sua consorte Catterina.
        Da marmo del Chiostro degli Agostiniani.

 1223.  1483. 5 Novembre. - Venezia.
        Doge Giovanni Mocenigo conferma e rinnuova al Comune di Pirano
        l'atto di dedizione del 1283, laudandola fedelissima.
        Da Allegazione stampata.

 1224.  1484. S. Giorgio. - Graz.
        Imperatore Federico commette al Vescovo di Trieste Goppo ed al
        Capitano Gaspare Rauber la decisione per beni di due conjugi del
        distretto di Duino, rapiti dai Turchi.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1225.  1484. 9 Giugno, Indizione II. Trieste.
        Decisione del Vescovo di Trieste Antonio de Goppo e del Capitano
        Gaspare Rauber per beni spettanti a persone rapite dai Turchi.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1226.  1485. .....
        Imperatore Federico insiste per lo commercio delle granaglie dalle
        provincie austriache al porto di Trieste.
        Traduzione italiana di diploma perduto.

 1227.  1485. 30 Marzo. - Linz.
        Imperatore Federico III in ricognizione dei meriti di Giusto Goppo
        e Giovanni Goina, li esenta dalle giurisdizioni di qualunque
        giudice civico.
        Archivio diplomatico di Trieste. Atti dei V.D. Vol. XLII.

 1228.  1485. 25 Aprile, Indizione III. Trieste.
        Dotazione di Caterina (Suor Germana) figlia di Ser Vito di
        Dorimberg nella sua monacazione nel Convento di S. Benedetto della
        Cella in Trieste.
        Atti del V.D. Michele Seleiter Vol. XLII.

 1229.  1485. 22 Maggio. - Linz.
        Imperatore Federico accerta i triestini, tanto fedeli a lui ed
        alla Casa d'Austria, di non volere novazioni sulla strada di
        commercio attraverso Trieste, e di provvedervi.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1230.  1485. Lunedi di Pentecoste. - Linz.
        Imperatore Federico condona alla città di Trieste la metà della
        regalia di cento orne di Ribolla o Prosecco, per una volta
        soltanto.
        Archivio diplomatico di Trieste. Vol. XLII. Vicedom. Michele
        Seleuter.

 1231.  1485. 7 Ottobre. - Hall delle Saline di Svevia.
        Imperatore Federico ordina che si rinnovino ogni quatro mesi i
        Magistrati di Trieste.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1232.  1485. Sabbato dopo S. Colmano. - Norinberga.
        Imperatore Federico vieta che Trieste sia assoggettata alle
        imposizioni del Carnio. - Istruzione del 1533 agli Oratori di
        Trieste, per tenersi immuni.
        Autografo nell'Archivio diplomatico di Trieste.

 1233.  1485. 9 Novembre. - Albona.
        Podestà Giosafat Leoni di Albona e Fianona ricerca il Capitano di
        Fiume Gasparo Rauber per l'esame di testimoni in fatto di
        pirateria.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1234.  1486. 27 Febbraro. - Francoforte.
        Imperator Federico ingiunge ai triestini di attendere
        pacificamente le trattative che ha coi veneti per le strade di
        commercio e di non attaccarli.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1235.  1486. 2 Maggio. - Roma.
        Papa Innocenzo VIII esorta Doge Marco Barbarigo a lasciare che il
        Nuncio Francesco Vescovo di Parenzo trasferito a Treviso pigli
        possesso della Diocesi, promettendo al figlio del Conte Guido
        de Rossi, benefici pari al Vescovato di Treviso fra i quali 400
        ducati sulla Mensa di Parenzo.
        P. Agostino Theiner, Vetera Monumenta Slavorum Meridionalium.

 1236.  1486. 26 Luglio. - Venezia.
        Concordio fra Imperatore Federico III ed il Principe Veneto per
        commerci tra Carnio, Karsia, Istria e Trieste.
        Archivio municipale di Capodistria.

 1237.  1487.
        Imperatore Federico III ordina al Capitano di Trieste Baldassare
        Durrer che assista il Comune di Trieste contro un Ebreo imperiale
        che prestò cento zecchini per la impresa di Tersatto, e pretendeva
        quatordici zecchini di usura.
        Da copia nell'Archivio diplomatico di Trieste.

 1238.  1487. Lunedi avanti S. Bartolomeo. - Norimberga.
        Imperatore Federico III nomina Stefano Renck in suo Vicedomo di
        Trieste.
        Archivio Secreto.

 1239.  1488. 24 Marzo, Indizione VI. Trieste.
        Vescovo di Trieste Acazio investe del feudo di Calisedo il nobile
        Giovanni Antonio Giroldi.
        Da autentica del Nodaro Capuano nell'Archivio generale veneto,
        Volume Giroldia.

 1240.  1488. 10 Giugno. - Roma.
        Papa Innocenzio VIII su domanda di Giovanni Antonio Pavaro Vescovo
        di Parenzo, ordina che i Canonici parentini vengano costretti a
        residenza, altrimenti sieno nominati Vicarî a spese del benefizio
        ed il residuo di redditi applicato a ristaurazione della Canonica
        e della Chiesa.
        P. Agostino Theiner, Vetera Monumenta Slavorum Meridionalium.

 1241.  1489. Sabbato precedente a Laetare. Innsbruck.
        Imperatore Federico ordina che le merci dirette ad Italia debbano
        transitare per Trieste.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1242.  1489. 11 Settembre, Indizione VIII. Venezia.
        Doge Agostino Barbarigo ordina che il Castellano di Moccò sia
        pagato per intero della sua paga, coi danari della Camera di
        Capodistria ed in supplemento con danari della Camera di Padova.
        Archivio Municipale di Capodistria.

 1243.  1489. 21 Decembre. - Linz.
        Imperatore Federico perdona a Paride Pizoldei il delitto pel quale
        era bandito da Trieste, e gli permette di ritornarvi, senza dargli
        ancora le lettere di richiamo.
        Archivio diplomatico di Trieste. Quaderno del V. D. Belli.

 1244.  149.. .....
        Imperatore Massimiliano conferma il Secretario suo Pietro Bonomo
        nel Cancellierato di Trieste, locato da questi a Francesco
        Toffanio.
        Libro Regesti di Imperatore Federico anni 1489-1491.

 1245.  1490. 10 Gennaro. - Linz.
        Imperatore Federico presenta al Patriarca di Aquileja Marco Barbo,
        Pietro Bonomo triestino al Benefizio di Vicario imperiale nel
        Capitolo di Aquileja.
        Regeste di Imperatore Federico in Vienna.

 1246.  1490. 13 Marzo. - Linz.
        Imperatore Federico ordina di espellere dal montano di Trieste i
        mandriari esteri, distruttori delle selve e dei boschi.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1247.  1490. 10 Aprile. - Capodistria.
        Il Podestà di Capodistria Pietro Calbo nomina il Contestabile del
        territorio di S. Servolo.
        Archivio Municipale di Capodistria.

 1248.  1490. 11 Luglio, Indizione VIII. Trieste.
        Vescovo di Trieste Acazio conferisce la Cappella di Santa Maria
        Maddalena di Pinguente a Prete Bernardino Bulbich.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1249.  1490. Domenica dopo S. Giacomo. Linz.
        Imperatore Federico vuole che i delinquenti vengano giudicati
        secondo le leggi imperiali, qualora lo Statuto o non pronunci
        pena, od insufficiente.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1250.  1491. Nonis Februarii. - Wels.
        Passaporto dato da Imperatore Massimiliano al triestino Giacomo
        Bachino, incaricato di sua missione oltre mare.
        Archivio diplomatico di Trieste, Quad. Dom. di Monticoli.

 1251.  1491. 8 Marzo, Indizione IX. Venezia.
        Doge Agostino Barbarigo vieta che nel castello di Moccò
        s'introducano forestieri e vi si venda vino.
        Archivio Municipale di Capodistria.

 1252.  1491. Mercoledi dopo Domenica Quasimodo. - Linz.
        Imperatore Federico III concede a Stefano Renck di tenere mandria
        alle Sei Fontane.
        Da copia coetanea.

 1253.  1491. 22 Aprile. - Linz.
        Imperatore Federico vieta ai villici del distretto di Trieste di
        coltivare vigne.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1254.  1491. 27 Aprile. - Trieste.
        Vescovo Acazio inculca ai Canonici di Trieste la frequenza del
        Duomo.
        Da Copia autenticata.

 1255.  1491. 4 Giugno, Indizione IX. Venezia.
        Doge Agostino Barbarigo cassa Ducale del 1488 fatta in favore di
        pievano intruso di Rozzo.
        Atti dei Vicedomini, Vol. XLIII.

 1256.  1491. Sabbato avanti S. Pietro, Linz.
        Imperatore Federico, per rialzare la troppo scaduta città, le
        conferma l'uso dei pascoli, dei boschi e delle aque nella Signoria
        di Duino, il divieto che in S. Giovanni sia recato vino estero, e
        ferro che non venga da Trieste.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1257.  1491. Mercoledi dopo S. Margherita, Linz.
        Imperator Federico raccomanda al Capitano di Trieste Baldassare
        Durer la Gentile (Jachant) Vedova del Medico Salomone qm. Leone
        d'Oro, ebrea, pei crediti che ha verso privati nella città di
        Trieste.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1258.  1491. 4 Agosto. - Linz.
        Imperatore Federico rescrive al Comune di Trieste in merito
        dell'arrenda che intendeva dare di una parte dei redditi camerali
        o del questore.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1259.  1491. Sabbato dopo S. Matteo. - Linz.
        Imperatore Federico dà a Pietro Bonomo da Trieste suo Secretario,
        ed a Francesco Bonomo suo fratello, alcune saline presso la città.
        Archivio diplomatico di Trieste, Quaderno Marcatelli.

 1260.  1491. Mercoledi ante S. Michele. - Linz.
        Imperatore Federico III restituisce una casa a Cristoforo Jacogna
        stata a lui tolta per debiti quale Fontacaro.
        Archivio diplomatico di Trieste. - Quaderno Andrea Raviza.

 1261.  1491. Linz, venerdi dopo il giorno di S. Francesco.
        Imperatore Federico concede alla città di Trieste l'officio di
        Vicedomo imperiale o Questore a revocabilità. Riversale del
        Comune.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1262.  1491. Giorno di S. Stefano. - Linz.
        Imperatore Federico vieta al Capitano del Carnio di chiamare alla
        Dieta di quel Ducato la città di Trieste.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1263.  1491. S. Stefano. - Linz.
        Imperatore Federico ordina che si proceda per elezione alla nomina
        dei Magistrati di Trieste, e si escludano sudditi veneti.
        Da copia nell'Archivio diplomatico di Trieste.

 1264.  1491. Pfinztag nach S. Stephan. - Lienz.
        Imperatore Federico restituisce beni confiscati a Pietro Giuliani
        di Trieste.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1265.  1492. 2 Aprile. - Linz.
        Imperatore Federico III nomina a Conti palatini e cittadini di
        tutte le città dell'Impero Pietro de Bonomo suo Secretario,
        Francesco Bonomo e Lorenzo de Bonomo.
        Da Carte di Casa Bonomo.

 1266.  1492. Mercoledi dopo la domenica Laetare. - Linz.
        L'Imperatore Federico ordina al Capitano e Giudici l'osservanza
        dello Statuto.
        Originale nell'Archivio diplomatico di Trieste.

 1267.  1492. 27 Aprile, Indizione XI. Venezia.
        Doge Agostino Barbarigo approva e lauda i ristauri e
        fortificazioni di S. Servolo e di Moccò.
        Archivio Municipale di Capodistria.

 1268.  1492. 27 Luglio. - Parenzo.
        Transazione fra Capitolo di Parenzo e Monastero di Leme per decime
        di terreni.
        Archivio Capitolare di Parenzo.

 1269.  1492. 27 Luglio, Indizione X. Trieste.
        Giovanni Battista de Bonomo Procuratore di Antonio Benintendi
        recede dal sequestro fatto dei danari e mercanzie di Michele de
        Prima.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1270.  1492. 20 Agosto. - Linz.
        Imperatore Federico ordina l'esecuzione di sentenza del Vicario di
        Trieste, appellata, ma non proseguita in appellanza.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1271.  1492. 29 Agosto - Linz.
        Imperator Federico concede al Consiglio di Trieste di far nuove
        provvisioni in caso di urgenza, senza sua presaputa ed
        approvazione.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1272.  1492. 10 Settembre, Indizione X. Trieste.
        Pietro de Sagabria dona tutti i suoi beni al Vescovo Acazio di
        Trieste ed ai successori nel Vescovato.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1273.  1492. 25 Settembre, Indizione XI. Venezia.
        Doge Agostino Barbarigo approva li ristauri del Castello di Gollaz
        e provvede pel suo presidio.
        Archivio Municipale di Capodistria.

 1274.  1492. 3 Novembre. - Trieste.
        Il Vicario e Luogotenente di Trieste fa rapporto all'Imperatore
        sull'appellazione interposta in lite civile.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1275.  1493. .....
        Imperatore Massimiliano scrive a Patriarca di Aquileja Nicolò
        Donato sulla permuta che Pietro Bonomo aveva fatto della sua
        prebenda regia nel Capitolo di Aquileja colla pieve di Cerkniz.
        Archivio diplomatico di Trieste. - Copia.

 1276.  1493. Primi di Gennaro. - Linz.
        Imperatore Fedrico raccomanda al Vicario di Trieste Giov. Maria
        de Sacrato, certi negozî litigiosi di Darda de Burlo sorella di
        Cristoforo.
        Vicedominaria di Trieste.

 1277.  1493. Venerdi precedente il giorno dei Tre Re, Linz.
        Imperatore Federico insiste che il vino d'Italia, l'olio di
        Muggia, Capodistria, Isola, Pirano, non si ammettano nelli Stati
        austriaci per la via di Monfalcone e porti veneziani se non
        toccano le dogane di Trieste o di Duino.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1278.  1493. 12 Aprile, Indizione XI. Nel castello di Trieste.
        Giorgio Durer, Capitano di Piemonte nell'Istria, dà a mutuo cento
        ducati.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1279.  1493. 20 Aprile, Indizione XI. Trieste.
        Affittanza della gran Muda o Teolonio di Trieste di ragione dei
        Vescovi.
        Archivio diplomatico di Trieste. Quaderno del Malgranello.

 1280.  1493. 4 Giugno, Indizione XI, presso Raspo.
        Ricognizione di confini fra Raspo, Rozzo, Cernigrad da una parte,
        Lupoglavo e Marenfels dall'altra.
        Archivio Municipale di Capodistria.

 1281.  1493. Venerdi precedente la Visitazione. - Lintz.
        Imperatore Federico dona a G.B. de Pizolli una casa sulla piazza
        di Trieste.
        Archivio diplomatico di Trieste, Quaderno del Marcatelli anno
        1495.

 1282.  1493. 10 Luglio, Indizione XI. Venezia.
        Doge Agostino Barbarigo concede che il castellano di Castelnovo
        Simone di Tarsia, sostituisca il nipote suo Damiano di Tarsia.
        Archivio Municipale di Capodistria.

 1283.  1493. 18 Luglio, Indizione XI. Venezia.
        Doge Agostino Barbarigo, aderisce che sieno conosciute le
        differenze e le dannificazioni tra i sudditi veneti di Rozzo e
        quelli di Leonardo Herberstaner di Lupoglau.
        Archivio Municipale di Capodistria.

 1284.  1493. 5 Settembre. - Innsbruck.
        Collazione della pieve di Slavina sull'Alpe Giulia Capitaneria di
        Adelsberg ad Ermagora di Antonio de Burlo.
        Archivio diplomatico di Trieste Atti dei V. D. Vol. XLIV.

 1285.  1493. 6 Novembre. - Strasburg.
        Il Cardinale di Gurk Raimondo investe Pietro Bonomo della
        Prepositura di S. Nicolò in Strasburg di Carintia.
        Da Carte di Casa Bonomo.

 1286.  1493. 21 Novembre, Indizione XII. Venezia.
        Doge Agostino Barbarigo concede a Capodistria la fiera di Risano,
        cinque giorni prima e cinque dopo la festa di S. Nazario (19
        Giugno).
        Dal Libro delli Statuti di Capodistria a stampa.

 1287.  1494. 25 Gennaro, Indizione XII. Trieste.
        Contratto fra il Capitano Gasparo Rauber ed un pescatore, per
        tratta di pesci.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1288.  1494. 23 Novembre, Indizione XII. Trieste.
        Contratto mercantile fra Giorgio Chraiger di Salisburgo e due
        bergamaschi mercanti in Parenzo.
        Archivio municipale di Trieste. Quad. Dom. de Monticoli.

 1289.  1495. 2 Marzo, Indizione XIII. Trieste.
        Questioni fra triestini e duinati per lesione di territorio con
        pascolo. Componimenti a giudizio di arbitratori.
        Archivio diplomatico di Trieste. Quad. del V. D. Giusto de
        Giuliani.

 1290.  1495. 9 Agosto, Indizione XIII. Trieste.
        Aggregazione di un veneziano alla cittadinanza triestina.
        Dal Quad. V. D. 1495 di Giov. Daniele Marcatelli a carte 18.

 1291.  1496. Dopo la Conversione di S. Paolo. - Augusta.
        Imperatore Massimiliano ordina a Guglielmo de Auersperg, suo
        Capitano del Carnio, di mantenere il movimento mercantile
        coll'Istria per la strada di Trieste.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1292.  1496. Primo giorno dopo S. Paolo. - Augusta.
        Massimiliano ordina sia restituita al Comune di Trieste la casa
        data da Imperatore Federico III ad Andrea Kerschainer, Capitano di
        Pisino, credendola proprietà imperiale.
        Da autografo.

 1293.  1498. 3 Aprile - Innsbruck.
        Pietro Bonomo, triestino, Segretario di Imperatore Massimiliano I,
        lamenta al Consiglio che gli sia stato tolto il Cancellierato del
        Comune.
        Archivio diplomatico di Trieste. - Copia.

 1294.  1498. 15 Novembre, Indizione I. Trieste.
        Emancipazione di uno schiavo moro di nome Beneto, fatta da Aloisio
        Nicheta aromatario o speziale di Trieste.
        Archivio diplomatico di Trieste.

 1295.  1499. 30 Agosto, Indizione II. Trieste.
        Lorenzo de Bonomo di Trieste incaricato da Massimiliano di recare
        sua lettera al Re di Napoli, sostituisce Aloisio Marenzi.
        Archivio diplomatico di Trieste.